Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Selvaggia Lucarelli vittima di un ricatto hard
Cronaca

Selvaggia Lucarelli vittima di un ricatto hard

selvaggia lucarelli ricatto hard

Tre anni fa subì un ricatto hard da parte di un collega che assolutamente non si sarebbe mai aspettata: Selvaggia Lucarelli non lo perdonerà mai.

Selvaggia Lucarelli, la celebre scrittrice e opinionista tv, ha voluto raccontare con un post di Facebook la sua esperienza circa un ricatto hard subìto qualche anno fa. Un giovane collega con il quale lavorava, scrive la Lucarelli sul famoso social network, fu avvisato da un suo amico che c’era un video hot con protagonista la giornalista. Il giovane non denunciò il fatto a Selvaggia Lucarelli ma anzi, si mosse per proporre in giro il video.

Ad avvertirla ci pensò Lele Mora con una telefonata. La Lucarelli continua scrivendo che la cosa la traumatizzó per due motivi: “1) prima di scoprire chi fosse il tizio che diceva di avere questo video con me ho pensato che magari in passato qualcuno potesse avermi ripresa di nascosto. Poi ho scoperto chi era il cretino e ho capito che si era inventato tutto perché eravamo usciti due volte e avevamo fatto due chiacchiere, senza andare oltre (pare mostrasse un video con una tizia di spalle che diceva fossi io…)”.

Non perdonerà mai i responsabili

Il secondo trauma invece fu la scoperta dell’essere bastar** e ipocrita che si celava dietro quel ragazzo giovane sorridente e dai modi gentili che lei stessa aveva chiamato a lavorare con sè.

Conclude con un piccola morale: “E’ andata bene, ma i due uomini protagonisti della vicenda erano due discreti pezzi di mer** (oltre che rispettivamente un meschino e un mitomane). E non li perdonerò mai. Ho però ben presente il fatto che vivere sulla propria pelle il revenge porn sia ben altra cosa. La mia solidarietà va a quelle ragazze lì, io ho solo vissuto un incubo che si è dissolto presto”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche