Pompieri gli riparano la finestra: 31enne gli offre dell'hashish | Notizie.it
Pompieri gli riparano la finestra: 31enne gli offre dell’hashish
Cronaca

Pompieri gli riparano la finestra: 31enne gli offre dell’hashish

hashish

A Cremona i vigili del fuoco intervengono per riparare una finestra pericolante. Il proprietario dell'abitazione si sdebita in maniera stupefacente.

Pensava che il suo fosse solo un gesto gentile, non immaginando forse di stare commentando un reato. E’ così che un 31enne di origine marocchina avrebbe tentato di giustificarsi davanti ai Carabinieri, che lo hanno invece denunciato per spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo infatti aveva offerto due grammi di hashish ai vigili del fuoco che lo avevano soccorso, ma solo per “sdebitarsi”.

Offre hashish ai vigili del fuoco

L’assurda vicenda è avvenuta a Cremona, ed ha per protagonista un pregiudicato e disoccupato 31enne che ha chiamato i vigili del fuoco a causa di una finestra pericolante. I pompieri sono quindi intervenuti, aggiustando la finestra ed evitando incidenti.

Per ringraziare i vigili del fuoco di così tanta professionalità e gentilezza il 31enne, prima di lasciarli andare, gli ha offerto un po’ di hashish, circa due grammi. Ovviamente i pompieri, sicuramente stupiti per quanto stava avvenendo, non solo hanno rifiutato il particolare dono ma hanno allertato i carabinieri.

Una gentilezza stupefacente

I militari, una volta giunti sul posto, hanno quindi perquisito l’abitazione dell’uomo, trovando nella sua camera da letto, all’interno di un contenitore, un altro quantitativo di droga.

Il nordafricano ha cercato di spiegare che il suo era solo “un gesto di gentilezza”, ma tale giustificazione non è servita a evitargli la denuncia. Il 31enne dovrà infatti rispondere di detenzione ai fini di spaccio.

Quando la notizia si è diffusa sui social, è scoppiata l’ironia con chi ci scherza su scrivendo che sicuramente il 31enne la prossima volta “ci penserà due volte prima di essere così generoso verso il prossimo”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche