Vicenza, perso carrello in A4: 45enne si schianta per evitarlo| Notizie.it
Vicenza, perso carrello in A4: 45enne si schianta per evitarlo
Cronaca

Vicenza, perso carrello in A4: 45enne si schianta per evitarlo

Ricoverato in codice rosso l'autista della Wolkswagen finito contro il guardrail per evitare di urtare il carrello perso da un'auto lungo la A4.

Grave incidente notturno lungo la A4, tra le uscite di Grisignano e Vicenza Est in direzione Milano. Un’auto guidata da un 45enne è finita contro il guardrail, dopo che l’autista, un 45enne residente a Schio – comune in provincia di Vicenza – ha fatto una brusca sterzata per evitare il carrello da trasporto perso da un’altro veicolo.

L’incidente per evitare un carrello

Una virata che lo ha portato a perdere il controllo dei veicolo, finito a sbattere violentemente contro le barriere di sicurezza poste ai bordi della strada. Nel violento incidente è rimasto gravemente ferito il conducente, incastrato tra le lamiere contorte dallo schianto finchè tratto in salvo dai Vigili del Fuoco, immediatamente intervenuti sul posto. Una volta estratto dai resti della sua Wolkswagen Polo, il personale medico del Suem 118 di Vicenza ha provveduto a stabilizzane le condizioni per poi trasferirlo presso l’ospedale San Bortolo, dove è stato ricoverato in codice rosso, in condizioni ritenute da medici gravi.

L’intervento delle forze dell’ordine

Sul posto sono intervenute diverse pattuglie della Polizia Stradale.

Che dopo aver condotto tutti i rilievi del caso, ha provveduto alla rimozione del veicolo incidentato, oltre che del carrello che ne ha causato lo schianto. Per poi procedere alle operazioni di ripristino della viabilità, attraverso la rimozione di tutti i resti dell’incidente sparsi lungo le carreggiate dell’autostrada. Operazioni giunte al temine solo con le prime luci dell’alba. Si cercherà ora di risalire al proprietario del carrello responsabile dell’incidente, la cui identità rimane, per il momento, sconosciuta.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche