×

Terremoto di magnitudo 3.6 sulla Costa Marchigiana Picena

La scossa è stata preceduta da un sisma di magnitudo 3.1 nella stessa area. La notizia è stata diffusa dall'Ingv.

Terremoto costa marchigiana picena
Terremoto costa marchigiana picena

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.6 è stata rilevata dall’Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) sulla Costa Marchigiana Picena, al largo di San Benedetto del Tronto. Il sisma si è verificato alle ore 10.55. L’ipocentro è stato localizzato a una profondità di 8 chilometri.

Al momento non sono stati resi noti danni a persone o cose. Il sisma è stato preceduto da una scossa di magnitudo 3.1 alle ore 10.22, a una profondità di 11 chilometri.

Diverse scosse nelle Marche

Tanta la paura nella notte tra gli abitanti della costa marchigiana per una serie di scosse di terremoto che hanno interessato l’area. Secondo quanto riportato dal Corriere dell’Adriatico, sono state numerose le persone che sono corse in strada dopo aver avvertito le oscillazioni del terreno. Non sono state segnalate vittime o feriti né danni agli edifici. Gli esperti hanno rassicurato i cittadini, affermando che la faglia che ha provocato lo sciame sismico non è la stessa che ha causato il drammatico terremoto del 2016.

Le scosse sono cominciate la sera di mercoledì 27 marzo. La prima, di magnitudo 3.1, si è verificata alle 21.59, seguita, alle 22, da una di magnitudo 2.9 e alle 23 da un’altra di 3.1. Durante la notte, alle ore 3.16, la terra è tornata a tremare ed è stato registrato un sisma di magnitudo 2.5, seguito da uno di 1.7 alle 3.57. La mattina seguente si sono verificati gli eventi più forti e distintamente avvertiti dalla popolazione: la scossa di magnitudo 3.1 alle 10.25, quella di 3.6 alle 10.55 e, infine, una scossa più lieve, di intensità 2.4, alle 11.12.

Contents.media
Ultima ora