×

Scontri tra ultras di Pescara e Lecce sulla SS613: 2 feriti gravi

I tifosi di Pescara e Lecce si sono duramente accapigliati nel pre-match tra le loro due squadre a Lecce per la 30° di serie B. 2 feriti gravi.

botte tra tifosi 768x432

Due feriti gravi in codice rosso all’ospedale Vito Fazzi di Lecce durante i duri scontri tra tifosi di Pescara e Lecce, sfidanti per la 30° giornata del campionato di serie B in corso in serata allo stadio “Via del Mare” di Lecce.

Le due tifoserie sono entrate in contatto nel pre-partita, all’altezza dello svincolo per Squinzano, sulla statale Brindisi-Lecce. La SS613 è infatti stata stata interdetta al traffico per motivi di sicurezza e ordine pubblico. Sul posto sono confluite fin da subito le forze dell’ordine e i mezzi di soccorso che hanno trasportato in ospedale due tifosi pescaresi, rimasti gravemente feriti durante gli scontri.

La conta dei danni

Numerosi feriti, contusi e danneggiati, nonché diversi veicoli rimasti coinvolti, nello scontro avvenuto al chilometro 19 della SS613, all’altezza di Squinzano, nella zona di Pescara, dove un primo fumogeno lanciato dai tifosi giallorossi avrebbe colpito il pullman del Pescara.

Il pullman dei tifosi abruzzesi a quel punto, avrebbe addirittura preso fuoco, suscitando – come auspicabile – le ire dei passeggeri. Sul posto sono giunti oltre ai mezzi di soccorso anche Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia di Lecce e Brindisi, con l’obiettivo di raffreddare i bollori. I 160 tifosi dei due pullman, una volta stemperati gli animi, sono arrivati allo stadio con diversi minuti di ritardo rispetto al fischio d’inizio della gara.

La tensione tra le due tifoserie era stata registrata anche nella gara d’andata, quando i tifosi abruzzesi avevano teso una vera e propria imboscata ai giallorossi all’altezza di Francavilla.

Contents.media
Ultima ora