×

Udine, bloccato furgone con 12 migranti: fuga iniziata in Slovenia

La caccia ad un furgone con a bordo 12 migranti inizia in Slovenia e finisce in Italia, in provincia di Udine. A guidare il mezzo un passeur.

rivolta al cpr di torino

Rocambolesco inseguimento da parte della Polizia di un furgone con a bordo dodici migranti, probabilmente irregolari e originari del Bangladesh. La folle corse era iniziata in Slovenia. Il mezzo, guidato da un passeur, ha rischiato anche di investire un agente che stava intimando l’Alt ad un posto di blocco.

Non ci sarebbero feriti.

L’inseguimento

Terminata in Italia, a Visco in provincia di Udine, la rocambolesca fuga di un furgone con a bordo 12 migranti, iniziata in Slovenia e proseguita per decine di chilometri. A guidare la vettura un passeur, ovvero colui che organizza il trasporto clandestino di persone attraverso un confine. Sul furgone viaggiano migranti bengalesi presumibilmente irregolari, e l’inseguimento è iniziato attorno alle 17 di domenica 7 aprile 2019 quando la Polizia slovena contatta le autorità italiane.

Il mezzo infatti aveva appena varcato il confine al valico di Pesek, in direzione autostrada A4 Trieste-Venezia, come riporta Il Gazzettino. Per evitare di essere bloccato dalle autorità, il furgone nella sua corsa ha speronato anche alcune auto. Non sembra però che questi incidenti abbiano provocato dei feriti.

Blocco aggirato

Al casello di Lisert il mezzo ha anche sfondato un posto di blocco, rischiando di investire un poliziotto. Il fermo è avvenuto dopo che il furgone aveva già percorso una sessantina di chilometri sul territorio italiano, grazie all’intervento di una volante di Duino (Trieste).

Sul posto è giunto poi anche il personale sanitario, ma nessuno dei passeggeri pare che fosse ferito in maniera grave. L’operazione prosegue ora a livello investigativo sia per identificare con sicurezza il passeur sia per accertare l’identità dei dodici migranti, tutti a quanto pare originari del Bangladesh.

Contents.media
Ultima ora