×

Foligno, mamma malata di tumore: la raccolta fondi per aiutarla

La donna potrebbe a sottoporsi a una nuova terapia, non ancora fruibile in Italia. Tanti gli artisti che stanno contribuendo alla raccolta fondi

Foligno
Foligno

Pamela Angelelli affronta la vita con il sorriso, anche ora che il destino sembra andarle contro, proprio ora che la vita le sta riservando momenti difficili. La notizia arriva da Foligno. La protagonista della triste vicenda è una mamma di 37 anni.

La donna ha dato alla luce il suo bambino nonostante il cancro la stesse fortemente debilitando. La Angelelli ha scoperto la malattia proprio mentre era incinta. Pamela, infatti, ha un linfoma primitivo del mediastino non-Hodgkin di tipo aggressivo, diagnosticato al settimo mese di gravidanza. Tuttavia, nonostante si fosse sottoposta ai primi di chemio, il suo coraggio l’ha spinta a non arrendersi di fronte a nessun ostacolo, dando così alla luce il suo bellissimo Nicola, che ora stringe forte tra le sue braccia.

Il piccolo è nato il 13 novembre 2018. A quattro mesi di distanza, Pamela è ancora in ospedale, dove sta tentando un settimo ciclo di di chemioterapia, la quale però non sta portando i risultati sperati. La donna è stata anche candidata a sottoporsi a una nuova terapia, sfortunatamente non ancora fruibile in Italia. Da qui la decisione di dar vita a una raccolta fondi.

Di fronte a un gesto di amore incondizionato e di illimitato altruismo, Pamela merita un aiuto.

Pamela ha tutto il diritto di veder crescere il suo bimbo. Nonostante la chemio, la 37enne non si è data per vinta: ora comincia la sfida più grande.

La raccolta fondi per Pamela

La mamma del piccolo Nicola potrebbe sottoporsi a una nuova terapia sperimentale chiamata CAR-T, presso l’istituto tumori di Milano. Tuttavia, la cura in questione non è ancora fruibile in Italia. Una possibile alternativa è andare all’estero, dove sono in corso delle sperimentazioni, purtroppo a prezzi esorbitanti, che arrivano fino ai 500.000 euro. America o Israele i siti più probabili.

Tuttavia, per la famiglia di Pamela queste cifre sono inaccessibili e l’unica possibilità a cui aggrapparsi è quella di chiedere un gesto di gentilezza alle persone più disponibili. Con questi aiuti, si spera si possa raggiungere l’obiettivo prefissato.

La raccolta fondi sta mobilitando tanta gente. Ci sono semplici cittadini, associazioni, ristoratori, bar e tanta gente del mondo dello spettacolo, fa sapere Il Messaggero.it. Attraverso Chiara Alessandrini, l’amica di entrambi, l’attore Enzo Salvi ha conosciuto la storia di Pamela, contribuendo al raggiungimento di questo progetto importantissimo.

Salvi ha coinvolto tanti altri artisti. Tra questi Enrico Ruggeri, Massimo Lopez e Tullio Solenghi, Marco Bocci, Biagio Izzo, Lillo Petrollo, Peppe Iodice da Made in Sud e con loro Giorgio Barchiesi. Gli appelli sono stati postati sulla pagina Facebook “Andrà Tutto Bene Pamela”, informa ancora Il Messaggero.it. La raccolta fondi procede speditamente: in 7 giorni, dato di lunedì poco dopo le 18, sono stati raccolti 58.952 euro (dei 500mila euro che sono l’obiettivo) donati da 1.539 persone. Somma che si avvina ai 70mila euro complessivi aggiungendo le donazioni che le persone hanno fatto tramite altre modalità di bonifico.

Tra i tanti video pubblicati nella suddetta pagina Facebook, c’è anche quello in cui la stessa Pamela ringrazia chi le sta vicino e la sta aiutando. “Infinitamente grazie per tutto quello che state facendo”, ha detto. Pamela è una mamma simbolo del coraggio più alto: quello di dare la vita a suo figlio e farlo avendo un tumore.

Contents.media
Ultima ora