×

Incidente tra furgoni a Ravenna: autista 40enne morto sul colpo

Due furgoni si scontrano in zona Bassette, a Ravenna. Coinvolto nell'incidente anche un autobus. Il bilancio è di un morto e un ferito.

incidente taranto

Grave incidente stradale nella zona artigianale di Ravenna. Due furgoni si sono scontrati, e nel sinistro è rimasta coinvolta anche una corriera con a bordo per fortuna solo il conducente, rimasto illeso. Ferito e trasportato in codice rosso l’autista di un furgone.

L’altro, un uomo di 40 anni, è morto invece sul colpo. Si indaga per chiarire la dinamica.

Lo scontro

“Incidente all’angolo tra via Baiona e via G. Di Vittorio zona Bassette. Usare percorsi alternativi per agevolare il lavoro dei mezzi di soccorso” informa un utente di Facebook, riportando la notizia di un grave scontro avvenuto nella zona artigianale di Ravenna.

Attorno alle ore 13:30 di mercoledì 10 aprile 2019 un autobus sarebbe infatti entrato in collisione con due furgoni che si sono scontrati tra loro, come riporta Ravenna Today.

Appena scattato l’allarme, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, con una squadra e una gru, ed il personale sanitario del 118 con due ambulanze, automedica e l’elisoccorso.

Un morto e un ferito

Illeso il conducente dell’autobus. A bordo della corriera, finita fuori strada forse nel tentativo di evitare l’impatto, non c’era nessun passeggero. Dopo essere stato estratto dalle lamiere del proprio furgone, un uomo è stato invece trasportato in codice rosso presso l’ospedale Bufalini di Cesena.

Inutili invece i tentativi di rianimazione per il conducente del secondo furgone, un 40enne. L’uomo, residente a Ravenna ma originario della Campania, è infatti purtroppo morto sul colpo.

Ancora da accertare con esattezza la dinamica dell’incidente stradale. Sul posto sono giunti gli agenti della Polizia municipale di Ravenna che, dopo aver chiuso il tratto di strada interessato dal sinistro, ha effettuato i dovuti rilievi necessari per individuare le eventuali responsabilità.

Contents.media
Ultima ora