×

Incidente in moto a Padova: morto un 24enne, grave la fidanzata

Alexandru Marius Chiriac è morto sul colpo, mentre Eugenia Jenny Toporau lotta tra la vita e la morte. Ferito anche un automobilista 25enne.

Incidente a Padova, morto giovane
Incidente a Padova, morto giovane

Un ragazzo di 24 anni ha perso la vita in un tragico incidente stradale in via Vicenza a Padova, intorno all’1.30 della notte tra venerdì 12 e sabato 13 aprile. Secondo quanto si apprende da Leggo, la vittima è Alexandru Marius Chiriac, di origine rumena ma residente nel Comune di Selvazzano.

Il giovane era in sella alla sua moto, una Honda 125, che si è scontrata con una Toyota Yaris. L’impatto si è rivelato fatale per il 24enne e ha lasciato gravemente ferita Eugenia Jenny Toporau, che stava viaggiando insieme a lui. La 22enne di Fontaniva, riporta Mattino Padova, lotta tra la vita e la morte, ricoverata all’ospedale padovano. Ferito anche il 25enne al volante dell’auto.

La dinamica dell’incidente

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale e il personale del 118. Secondo quanto emerso dalle prime ricostruzioni dell’incidente, diffuse da Mattino Padova, l’impatto frontale è avvenuto nel momento in cui la Toyota Yaris stava effettuando un’inversione a U, all’altezza del civico 35 di via Vicenza. I due giovani in sella alla moto provenivano dal centro cittadino e stavano tornando a Selvazzano, mentre l’auto viaggiava nella direzione opposta.

Il ricordo dell’amico

La comunità locale è in lutto per la morte dei due giovani. Il ragazzo lavorava come barista nel locale “A più A” in via Chiesanuova, gestito dalla sorella Ana insieme al marito Andrea, a poca distanza dal luogo in cui il 24enne ha perso la vita. L’amico Mauro Cicciarelli lo ha ricordato così: “Dopo essersi diplomato in una scuola professionale, Alexandru ha iniziato a lavorare nel bar. Prima, da studente, era al bar ‘5 sensi’ di via Trieste, a Padova, gestito sempre dalla sorella Ana”. Era un grande appassionato di motori (“Da poco aveva acquistato la moto Honda, quella del tragico schianto”) e di moda (“Amava vestirsi bene, girava con il cappellino da rapper e adorava i locali”). Era un ragazzo “allegro, buono, gentile e certamente mai litigioso“. Lui e Eugenia si frequentavano da circa un anno.

Contents.media
Ultima ora