Alex Gerolin, trovato il corpo del ragazzo scomparso | Notizie.it
Alex Gerolin, i cani molecolari trovato il corpo del ragazzo scomparso
Cronaca

Alex Gerolin, i cani molecolari trovato il corpo del ragazzo scomparso

Alex Gerolin

Ripescato in un corso d'acqua il corpo senza vita di Alex Gerolin. Il 22enne era scomparso da Portogruaro senza lasciare alcuna spiegazione.

Ritrovato il cadavere di Alex Gerolin, scomparso da Portogruaro. Il giovane si era assentato da lavoro durante la pausa pranzo e poi di lui si erano perse le tracce. A ritrovare il ragazzo il fiuto dei cani molecolari, che hanno portato i soccorritori sul ponte che attraversa il canale Cavanella. E’ nello specchio d’acqua sottostante che il corpo del 22enne è stato rinvenuto.

Ritrovato il corpo di Alex Gerolin

La speranza di ritrovare in vita Alex Gerolin è definitivamente tramontata. Il 22enne era scomparso da Portogruaro giovedì 10 aprile 2019. Il giovane si era assentato da lavoro durante la pausa pranzo, dicendo ai colleghi “vado fuori solo 10 minuti”, ed invece non è mai più rientrato. L’auto del ragazzo fu ritrovata poche ore dopo la sparizione in zona di Valle Vecchia.

Il corpo del giovane invece è stato rinvenuto sulla litoranea veneta, il corso d’acqua che unisce Bibione alla Brussa, come riferisce ilgazzettino.it. Quando i soccorritori hanno perlustrato la località naturalistica di Caorle, infatti, i cani molecolari hanno percorso alcune centinaia di metri e poi si sono fermati sul ponte che attraversa il canale Cavanella, sporgendo il muso verso lo specchio d’acqua sottostante.

Il cadavere nel canale

Il canale era già stato ispezionato in precedenza ma, grazie al fiuto degli animali, le ricerche sono state più minuziose e indirizzate, e purtroppo alla fine si è arrivati al ritrovamento del cadavere di Alex Gerolin. Ad individuare il corpo i sommozzatori di Firenze, che hanno operato con un scanner sonar Didson.

Dopo il recupero, la salma è stata messa a disposizione dell’autorità giudiziaria.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche