Reggio Calabria, ragazza violentata da un gruppo di 20enni | Notizie.it
Reggio Calabria, giovane stuprata da un gruppo di 20enni
Cronaca

Reggio Calabria, giovane stuprata da un gruppo di 20enni

stupro

In una località del basso Ionio reggino (Calabria), una ragazza è stata violentata da un gruppo di coetanei fuori da una discoteca. 

In una località del basso Ionio reggino (Calabria), una ragazza è stata violentata da un gruppo di coetanei fuori da una discoteca. I giovani sospettati sono stati arrestati.

La violenza sessuale

La drammatica vicenda è avvenuta nella notte di San Lorenzo in una località marittima in provincia di Reggio Calabria. Una ragazza di poco più di 18 anni è stata condotta fuori dalla discoteca in cui si trovava da un gruppo di coetanei, che l’avrebbero violentata a turno sulla spiaggia libera. I tre giovani, tra i 20 e i 21 anni, avrebbero approfittato dello stato di ebbrezza della 18enne e l’avrebbero trascinata fuori dal locale. Di loro sono state fornite solo le generalità. La ragazza è stata trovata in stato di shock da alcuni passanti, che hanno subito allertato la polizia di servizio nei pressi della discoteca. Successivamente trasportata in ospedale, la 18enne è stata sottoposta ai controlli sanitari previsti per le vittime di abusi sessuali.

abuso sessuale

Le indagini, condotte dal procuratore Gerardo Dominijanni e dal pm Paolo Petrolo della Procura di Reggio Calabria diretta da Giovanni Bombardieri, sono state portate avanti tramite intercettazioni ambientali e telefoniche, attività di videosorveglianza e analisi del Dna degli indagati con quello prelevato dalla vittima durante la visita in ospedale.

I magistrati hanno ottenuto la custodia cautelare in carcere per i tre sospettati della violenza, accusati anche di atti osceni in luogo pubblico. Secondo quanto riportato dalla Squadra Mobile, uno degli arrestati avrebbe persino minacciato un testimone oculare poco ore dopo lo stupro, intimandolo a confessare il falso.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche