Padova, tentato suicidio sui binari: il treno le amputa le gambe
Cronaca

Padova, tentato suicidio sui binari: il treno le amputa le gambe

Tentato suicidio sui binari, gambe amputate
Tentato suicidio sui binari, gambe amputate

Una giovane si è sdraiata sui binari presso la stazione di Busa di Vigonza ed è stata travolta dal regionale 2223: è in condizioni critiche.

Voleva togliersi la vita, ma il treno che avrebbe dovuto ucciderla le ha amputato le gambe lasciandola viva e in gravissime condizioni. È successo in provincia di Padova, riporta Fanpage, alla stazione di Busa di Vigonza. La notizia è stata diffusa anche da Luceverde Radio tramite il proprio canale Twitter. Una giovane, la cui identità non è stata resa nota (sembra non avesse con sé i documenti al momento del tentato suicidio), si è sdraiata sui binari della tratta Padova-Mestre, in attesa del passaggio del treno regionale 2223 di Trenitalia. Il convoglio l’ha travolta intorno alle 6 di mattina. L’impatto, violentissimo, le ha tranciato di netto entrambe le gambe.

Tentato suicidio in stazione

La giovane è stata immediatamente soccorsa e trasferita d’urgenza in ospedale. È giunta in pronto soccorso in condizioni critiche, hanno dichiarato i medici, che al momento sono al lavoro per cercare di salvarle la vita. L’incidente ha provocato gravi disagi anche alla circolazione ferroviaria nell’area di Padova.

Il treno 2223 è rimasto bloccato per almeno un’ora, con circa quaranta persone a bordo, in attesa dell’intervento dei soccorritori e dei rilievi delle forze dell’ordine che indagano sull’accaduto. L’intera tratta ferroviaria ha registrato ritardi di circa due ore e il traffico è tornato alla normalità solo intorno alle ore 9. Tra i convogli che hanno subito ritardi (da un minimo di 10 a un massimo di 30 minuti) si segnalano due treni Italo, un Intercity e nove regionali. Altri quattro regionali sono stati limitati e due cancellati.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Classe 1994, nata e cresciuta in provincia di Monza e Brianza. Dopo il diploma di liceo classico mi sono laureata a pieni voti in "Lettere moderne" presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ho conseguito la laurea magistrale in "Lettere moderne", con 110 e lode, presso l’Università degli Studi di Milano. Durante il mio percorso accademico, mi sono avvicinata al mondo del giornalismo attraverso il team di Notizie.it, passando da un iniziale stage curriculare a una collaborazione, fino a entrare a far parte della redazione. Ho collaborato con la rivista cartacea Viaggiare con gusto per la pubblicazione dell’articolo Viaggio in Puglia, nell’aprile 2019.