×

Meteo, maltempo e rischi idrogeologici: gravi disagi al Nord

Incremento di precipitazioni su tutta la penisola dalla giornata di Pasquetta per tutta la settimana. Registrati disagi al nord e rischi idrogeologici

La vasta area depressionaria, posizionata sul Mediterraneo occidentale, convoglia sull’Italia flussi umidi ed instabili responsabili, oltre che dell’intensificazione del vento, anche dell’incremento delle precipitazioni, sotto forma di rovescio o temporale, sulle regioni settentrionali e sulla Toscana.

Allerta rischi idrogeologici

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it). Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo.

Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

Maltempo: la giornata del 23 aprile

L’avviso prevede dalle prime ore di domani, martedì 23 aprile, precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Valle D’Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, Liguria, Emilia-Romagna e Toscana. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di martedì 23 aprile, allerta gialla sulla Liguria, su gran parte di Piemonte, Lombardia ed Emilia-Romagna, su alcuni bacini del Veneto e della Toscana e sull’intero territorio di Umbria e Lazio.

I danni del maltempo

I danni maggiori del maltempo sono stati registrati in Piemonte e Lombardia.

Accumulati fino a 145mm di pioggia nella Val d’Ossola, mentre il Lago Maggiore continua a crescere e si è avvicinato questa mattina ai livelli di guardia. Costantemente monitorati il Toce e tutti i suoi affluenti per il notevole incremento di portata nelle ultime ore, anche se questa mattina è tornato a splendere il sole. In Valchiavenna, fino a questa notte, accumulati 128mm di acqua a Madesimo. 120mm a Maccagno (VA), sulla sponda destra del Lago Maggiore, ma temporali, nubifragi e grandinate hanno impegnato tutta la Lombardia dalle Alpi alle alte pianure, specie occidentali. In Brianza alcuni alberi caduti hanno invaso le carreggiate, mentre le forti piogge hanno causato allagamenti, cadute di tegole, tombini saltati e allagamenti di diversi sottopassi. In Val Brembana (BG) le piogge incessanti hanno causato un pericoloso innalzamento del Brembo, costringendo alla chiusura di molti ponti nella serata di ieri.

Nel frattempo il corso d’acqua in piena è riuscito a portarsi via alcune strade secondarie collocate nelle immediate vicinanze. Allerta maltempo anche in Sardegna dove un turista francese che si trovava in mare con la sua barca è stato sbalzato in acqua ed è morto.

Classe '95, nato a Milano, vive a Rho. Laureato in "Filosofia" alla Statale, poi masterizzato al "Sole 24 Ore". E' vice responsabile di redazione a IlGiornaleOFF, spin-off culturale del weekend e webzine del quotidiano Il Giornale. Scrive per Il Giornale, per il settimanale OGGI e per Notizie.it. Ha lavorato a Radio24 nel team de La Zanzara di Cruciani e Parenzo.


Contatti:

Contatti:
Marco Lomonaco

Classe '95, nato a Milano, vive a Rho. Laureato in "Filosofia" alla Statale, poi masterizzato al "Sole 24 Ore". E' vice responsabile di redazione a IlGiornaleOFF, spin-off culturale del weekend e webzine del quotidiano Il Giornale. Scrive per Il Giornale, per il settimanale OGGI e per Notizie.it. Ha lavorato a Radio24 nel team de La Zanzara di Cruciani e Parenzo.

Leggi anche