×

Escursionista scomparso, trovato il cadavere

Trovato morto Michael Costa, l'escursionista di 25 anni scomparso sulle montagne del Bresciano, nei pressi di Zone.

escursionista scomparso

Trovato senza vita il corpo di Michael Costa, il ragazzo scomparso sul Monte Guglielmo, nel Bresciano.

Escursionista scomparso: il tragico finale

Michael Costa, di 25 anni, era scomparso nella serata di sabato 20 aprile 2019, alla vigilia di Pasqua, sul Monte Guglielmo, nel Bresciano. Originario di Asola, in provincia di Mantova, risiedeva a Piadena, nel Cremonese. Appassionato di escursioni, era partito in mattinata per una passeggiata tra i boschi e i sentieri che tanto amava vicino a Zone e aveva documentato la prima parte della gita sui social network. I genitori hanno dato l’allarme alle autorità in serata, non vedendo tornare il figlio né riuscendo a contattarlo telefonicamente.

Le ricerche si sono avviate intorno alle 23 di sabato e hanno coinvolto almeno sessanta persone, di cui volontari della Protezione Civile, tecnici del Soccorso Alpino, polizia locale e carabinieri e, stando a varie indiscrezioni, una task-force della Guardia di Finanza in campo con degli speciali “transponder”, macchine ad altissima tecnologia in grado di captare i segnali degli apparecchi elettronici, accesi, fino a quasi 200 metri di distanza.

Le ricerche avrebbe visto anche l’intervento di droni dal cielo, l’elicottero, i cani molecolari.

I ricercatori avrebbero seguito le tracce di Michael basandosi sui post caricati sui social network, partendo dal punto in cui aveva parcheggiato l’auto, nella zona di fianco alla Corna del Bene.

Il cadavere dell’escursionista è stato avvistato dall’elicottero del Soccorso Alpino intorno alle 19 della domenica di Pasqua. Il corpo si trovava a 1350 metri di altitudine a nord dell’abitato di Zone, in una zona molto impervia, come si legge in una nota del Cnsas.

E’ possibile che il cadavere verrà sottoposto ad autopsia.

Leggi anche