×

Piacenza, poliziotto picchiato da extracomunitario: 1 mese la prognosi

Un poliziotto è stato aggredito a Piacenza da un extracomunitario con permesso di soggiorno per motivi umanitari.

Ancora violenza e sangue sulle strade italiane: questa volta ad avere la peggio è stato un poliziotto delle forze dell’ordine di Piacenza. Quest’ultimo sarebbe stato aggredito da un ragazzo di 22 anni originario dal Mali durante un normalissimo controllo di routine.

In una nota pubblicata ufficialmente il Prefetto di Piacenza ha voluto ringraziare il lavoro delle forze dell’ordine dimostrando grande vicinanza alla vittima dell’aggressione:

“Il Prefetto di Piacenza nel ringraziare gli agenti della Questura che assicurano sempre la massima professionalità nel loro servizio a favore della comunità piacentina e a garanzia della pacifica convivenza tra tutti i cittadini, riceverà l’assistente capo in prefettura non appena le sue condizioni fisiche lo permetteranno».

La ricostruzione dei fatti

Secondo quanto viene riportato da ‘Il Messaggero’, l’assistente capo della questura, mentre era di turno di notte, è stato violentemente aggredito e picchiato. Il colpevole sarebbe un ragazzo del Mali che sarebbe impazzito dopo che il poliziotto aveva chiesto lui i documenti per l’identificazione.

Le forze dell’ordine stanno indagando su quanto avvenuto: le prime ricostruzioni fanno pensare ad un’aggressione vera e propria.

La vittima sarebbe stata violentemente spinta a terra per poi essere presa a calci e pugni. Il malcapitato poliziotto ha subito una frattura scomposta del setto nasale: ora si ritrova ricoverato con una prognosi di oltre un mese.

Il ragazzo colpevole del pestaggio, invece, è stato riconosciuto ed arrestato con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni gravi. Una volta portato in caserma, si è scoperto che aveva alcuni precedenti per rapina. L’uomo è un rifugiato politico con permesso di soggiorno per motivi umanitari. A suo carico, inoltre, c’era anche un divieto di dimora nella città di Piacenza.


Fabio Rossi, varesotto classe 95. Cresciuto con un pallone sottobraccio, un grande amore per lo sport a cui affianca una passione per cinema e musica.


Contatti:

Contatti:
Fabio Rossi

Fabio Rossi, varesotto classe 95. Cresciuto con un pallone sottobraccio, un grande amore per lo sport a cui affianca una passione per cinema e musica.

Leggi anche