×

Piacenza, operaio perde la vita nella giornata del primo maggio

A Piacenza si è verificato l'ennesimo incidente sul lavoro: la vittima è un operaio bergamasco di 50 anni.

Un nuovo incidente sul lavoro ha macchiato di sangue la festa del primo maggio. A Piacenza un operaio di un’azienda agricola è morto dopo essere stato colpito da un blocco di cemento. Il peso della lastra lo avrebbe schiacciato e gli interventi dei soccorsi, anche se rapidi, sono stati vani. L’ennesimo incidente sul lavoro avviene proprio durante la giornata dedicata ai lavoratori.

Una demolizione pericolosa

Un muratore bergamasco di 50 anni è morto nella notte di mercoledì 1 maggio. Alessandro Ziliani lavorava da anni presso un’azienda agricola piacentina, nel paese di Cortemaggiore. Alessandro si trovava in cima a un ponteggio ed era impegnato nella demolizione di una struttura. In pochi secondi un blocco di cemento si è staccato dall’edificio colpendo l’uomo dritto al petto.

Sul posto è arrivata l’eliambulanza che ha portato l’operaio all’ospedale Maggiore di Parma nel reparto di rianimazione. Purtroppo, però, Alessandro non ce l’ha fatta. I vigili del fuoco lo avevano liberato velocemente dal peso del blocco di cemento, ma le sue condizioni erano già molto gravi. Si tratta dell’ennesimo incidente sul lavoro e l’infelice coincidenza con la festa del primo maggio conduce inevitabilmente a una riflessione ancor più profonda sul tema della sicurezza sul lavoro. Presso il cantiere, inoltre, è rimasto ferito anche un collega di Alessandro, che è stato trasportato, invece, all’ospedale di Piacenza: le sue condizioni risultano comunque meno gravi.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche