×

Migranti, naufragio al largo della Tunisia: almeno 70 morti

Nuova tragedia nel Mediterraneo. Almeno 70 migranti hanno fatto naufragio durante la loro traversata, al largo di Sfax, in Tunisia.

migranti

Almeno 70 migranti sono annegati nelle acque del Mediterraneo. La tragedia è avvenuta venerdì 10 maggio 2019 a causa dell’affondamento dell’imbarcazione su cui viaggiavano, in acque internazionali. Sarebbero invece 16 i sopravvissuti, salvati da alcuni pescherecci a largo della Tunisia.

Il naufragio

“Almeno 70 migranti sono annegati oggi al largo di Sfax, Tunisia, in un naufragio. Molto probabilmente la barca è partita dalla Libia e il numero di morti potrebbe aumentare. L’operazione di salvataggio è ancora in corso. Sedici persone sono state salvate dai pescatori” informa su Twitter il canale algerino Chourouk. Informazione confermata dall’agenzia di stampa tunisina Tap.

Stando alle primissime informazioni, i corpi ripescati nelle acque del Mediterraneo saranno trasferiti all’ospedale universitario Sfax Habib Bourguiba. I migranti sarebbero di origine subsahariana.

A coordinare le operazioni di salvataggio e recupero la Marina militare tunisina.

Gli sbarchi

Sono invece sbarcati i 30 migranti che erano a bordo della Mare Jonio della Ong Mediterranea Saving Human. I profughi erano stati soccorsi nella giornata di giovedì 9 maggio al largo della Libia e nella tarda mattinata di venerdì la nave è attraccata nel porto di Lampedusa.

“Circa la vicenda della nave ci siamo sentiti con Salvini e siamo d’accordo sul sequestro. I migranti a bordo verranno fatti scendere e messi in sicurezza, ci mancherebbe, mica li mettiamo nelle patrie galere, o li affoghiamo in mare…” ha chiarito comunque il premier Giuseppe Conte. L’accusa sarebbe di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Il Presidente del Consiglio invece ha fatto sbarcare ad Agusta (Siracusa) i 36 migranti salvati dalla nave Stromboli della Marina militare italiana.


Di origine sarda ma nata e cresciuta a Roma. Dopo la maturità classica ho studiato "Scienze politiche" all'Università La Sapienza. Scrivo quotidianamente sul web per testate e blog dal 2006, giornalista dal 2009. Mi sono sempre occupata di servizi di approfondimento e d'inchiesta, alcuni scelti come fonte di Wikipedia, di libri e testi universitari mentre altri sono stati tradotti all'estero. Autrice anche di qualche scoop. Progettista Web e "Tecnico Superiore per la Comunicazione e il Multimedia", ho una profonda conoscenza del mondo internet e per questo non sono sui social.


Contatti:

Contatti:
Paola Marras

Di origine sarda ma nata e cresciuta a Roma. Dopo la maturità classica ho studiato "Scienze politiche" all'Università La Sapienza. Scrivo quotidianamente sul web per testate e blog dal 2006, giornalista dal 2009. Mi sono sempre occupata di servizi di approfondimento e d'inchiesta, alcuni scelti come fonte di Wikipedia, di libri e testi universitari mentre altri sono stati tradotti all'estero. Autrice anche di qualche scoop. Progettista Web e "Tecnico Superiore per la Comunicazione e il Multimedia", ho una profonda conoscenza del mondo internet e per questo non sono sui social.

Leggi anche