×

Torre Maura, 41 denunciati per odio razziale e apologia di fascismo

Tra i capi di accusa compaiono anche rapina, incendio doloso, danneggiamento e interruzione di pubblico servizio.

Torre Maura, 41 denunciati
Torre Maura, 41 denunciati

Mentre continuano le indagini sulle recenti proteste a Casal Bruciato, proseguono anche le azioni legali contro i protagonisti degli scontri verificatisi nelle scorse settimane a Torre Maura, nella periferia di Roma. Secondo quanto si apprende da Tgcom24, sono 41 le persone denunciate.

Le accuse di cui i manifestanti dovranno rispondere sono istigazione all’odio razziale e apologia di fascismo. Sono stati invece accusati di rapina coloro che hanno sottratto e calpestato il pane destinato alle famiglie rom. A queste si aggiungono le accuse di incendio doloso, danneggiamento, manifestazione non preavvisata e interruzione di pubblico servizio. Secondo quanto emerso dalle indagini coordinate dalla Procura e dalla Digos, tutti gli indagati sarebbero residenti della zona e appartenenti a movimenti di estrema destra.

Casal Bruciato: “Odio razziale”

La Digos ha depositato presso gli uffici della Procura di piazzale Clodio una prima informativa relativa alle proteste a Casal Bruciato contro l’assegnazione di una casa popolare a una famiglia rom. Un fascicolo di inchiesta è stato formalmente aperto dal procuratore aggiunto Francesco Caporale e dal sostituto Eugenio Albamnonte. Le ipotesi di reato sono propaganda e istigazione a delinquere per motivi legati all’odio razziale. Al momento il fascicolo resta contro ignoti, in attesa che le forze dell’ordine completino le procedure di identificazione dei manifestanti.

Gli inquirenti hanno sequestrato e analizzato le telecamere di sicurezza. Le immagini di videosorveglianza hanno già permesso di risalire all’identità del simpatizzante di CasaPound, D.C., che durante le proteste si è rivolto a una donna rom urlando: “Ti stupro“.

Contents.media
Ultima ora