Incidente in A13 tra tir: due feriti | Notizie.it
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Autostrada A13, scontro tra due tir: due feriti e 5 chilometri di coda
Cronaca

Autostrada A13, scontro tra due tir: due feriti e 5 chilometri di coda

incidente autostrada
scontro tra due tir A31

L'autostrada Bologna-Padova è rimasta bloccata per circa due ore a causa dello scontro tra due tir. Oltre 5 i chilometri di coda

Sull’autostrada A13 si sono formate code di oltre 5 chilometri a seguito di uno scontro tra due tir. I mezzi hanno bloccato per ore la carreggiata mandando il traffico in tilt. Il bilancio dell’incidente è di due feriti.

Scontro tra tir in autostrada

Intorno alle 11.30 di giovedì 16 maggio due tir si sono scontrati sull’autostrada A13 Bologna-Padova, all’altezza del km 7 tra Altedo e Bologna. L’incidente ha completamente bloccato il traffico: infatti, i tir erano posizionati esattamente in mezzo alla carreggiata che procedeva in direzione Sud. Uno dei due mezzi, inoltre, ribaltandosi è finito fuori strada. Per ore gli automobilisti sono rimasti incolonnati fino a formare ingorghi lunghi oltre 5 chilometri. Nello scontro sono rimasti feriti i due conducenti dei mezzi pesanti: fortunatamente, i due uomini non hanno presentato ferite gravi, ma soltanto alcune contusioni e qualche frattura. Tuttavia, sono stati portati con alta gravità all’ospedale Maggiore di Bologna per effettuare controlli preventivi.

I soccorsi

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i soccorsi sanitari, il personale medico del 118, alcune volanti della Polizia Stradale e i Vigili del fuoco di Bologna.

Gli interventi sono duranti a lungo e non è stato semplice liberare completamente la carreggiata dai mezzi pesanti. Il tratto autostradale sul quale è avvenuto l’incidente è rimasto bloccato per circa due ore, obbligando gli automobilisti a prendere l’uscita di Altedo e la prosecuzione su via Porrettana. Momentaneamente, sul tratto nel quale è avvenuto lo scontro, le auto viaggiano su una sola corsia.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche