×

L’irrisolto mistero di Maria, la bambina trovata mummificata a 7 anni

Stava chiedendo l'elemosina insieme alle sue sorelline quando è improvvisamente scomparsa: il suo corpo è stato ritrovato mummificato.

mistero bambina mummificata

È il 13 novembre del 1999 e, all’incrocio tra la provinciale 98 e la strada che porta da Bitonto (Bari) a Palo del Colle, Maria Mirabela, una bambina di 7 anni di etnia rom, si trova insieme alle due sorelline per chiedere l’elemosina.

Le bambine sono completamente sole: accanto a loro non ci sono i genitori o altri adulti. Le due sorelline di Maria si allontanano per fare pipì. Al ritorno Maria non c’è più, sparita nel nulla. I genitori sporgono immediatamente denuncia, ma i primi sospetti ricadono proprio su di loro. Mamma Ileana e papà George, vengono controllati e intercettati. La coppia parla in una lingua che in parte è rumeno e in parte un dialetto rom: i loro erano dialoghi non facili da comprendere.

Arrestati due sospetti

Per questo viene chiamata una poliziotta di origini rom per dare una mano alle indagini. Sul luogo della scomparsa vengono portati i cani per fiutare le tracce della bambina. Una prima svolta avviene il 17 Dicembre 1999 quando vengono arrestati due sospettati: si tratta proprio dei genitori di Maria, accusati di aver ceduto la piccola per riscattare un debito non pagato.

Decisive parrebbero le conversazioni intercettate, durante le quali veniva tirato in ballo uno zio rivelatosi uno dei capi della comunità e la consegna da parte del padre di Maria di una delle scarpine indossate dalla bambina il giorno della scomparsa.

Mamma e papà restano in carcere fino al 23 marzo. I due vengono successivamente rilasciati: “il fatto non sussiste”. Le indagini ricominciano completamente da capo.

Ed è a questo punto che arriva la seconda svolta. A poco più di 100 metri dal luogo della scomparsa, all’interno di un rete metallica con un materasso avvolto e coperto con della gommapiuma, viene ritrovato il cadavere della piccola Maria. Stando a quanto riportato da FanPage, Maria è morta il giorno in cui si sono perse le sue tracce. A lasciare tutti sgomenti è il fatto che la bambina sia stata mummificata. Ciò rende ancor più arduo scoprire le cause del decesso o intercettare evenutali segni di abusi.

Caso archiviato nel 2007

Iniziano gli appostamenti e un vigile riesce ad identificare un possibile colpevole. Sul posto si ferma un depravato, che si masturba sul luogo in cui è avvenuto il ritrovamento.

Gli investigatori perquisiscono la casa del soggetto e vi trovano di tutto, anche secchi di urina in soggiorno. Ma nessuna prova che sia stato lui l’autore dell’omicidio. Un altro buco nell’acqua. Nel 2007 l’indagine viene archiviata. I genitori di Mirabela sono stati accusati di abbandono di minore, ma ogni altro soggetto coinvolto è uscito di scena. Il caso rimane ancora oggi irrisolto e fitto di misteri.

Nato a Magenta (MI), classe 1984, è laureato in Teoria e Metodi per la Comunicazione presso l'Università Statale di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per ChiliTV, That's All Trends e Ultima Voce.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Alberto Pastori

Nato a Magenta (MI), classe 1984, è laureato in Teoria e Metodi per la Comunicazione presso l'Università Statale di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per ChiliTV, That's All Trends e Ultima Voce.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora