Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Detenuto evaso dal carcere di Cosenza, è caccia all’uomo
Cronaca

Detenuto evaso dal carcere di Cosenza, è caccia all’uomo

Cosenza, detenuto evaso
Cosenza, detenuto evaso

Amadou Collbally, 20enne extracomunitario, è stato condannato per tentato omicidio e sarebbe dovuto restare in carcere fino al 2023.

Allarme a Cosenza, dove un detenuto è evaso dal carcere nelle prime ore della mattina di sabato 19 maggio. Secondo quanto si apprende dall’Ansa, si tratta di un 20enne extracomunitario giunto da poche ore nel penitenziario cosentino, dopo un trasferimento dal carcere di Reggio Calabria. La sua identità è stata resa nota dalla Gazzetta del Sud: il suo nome è Amadou Collbally ed è stato condannato per tentato omicidio. La sentenza del tribunale che lo ha giudicato prevede la detenzione fino al 2023.

Caccia all’uomo a Cosenza

Al momento resta ancora ignota l’esatta dinamica della fuga, che potrebbe essere avvenuta durante le delicate fasi del suo arrivo nella struttura. Il detenuto sarebbe riuscito a scappare infilandosi tra le sbarre del perimetro esterno, riporta l’Ansa, o scavalcando la recinzione, secondo la Gazzetta del Sud. Non appena è scattato l’allarme, la polizia penitenziaria e le forze dell’ordine hanno dato il via a una caccia all’uomo.

I Carabinieri hanno formato diversi posti di blocco, utilizzando anche alcuni elicotteri per sorvolare la zona. È stata diffusa una descrizione dell’evaso, che indossa una maglietta e un paio di pantaloncini.

Detenuto evaso a Catania

Il 20 aprile, il detenuto 41enne Gaetano Oglialoro è evaso durante il trasferimento dal Tribunale di Caltagirone, in provincia di Catania, al carcere di Messina dove stava facendo ritorno dopo aver assistito all’udienza. L’uomo, si apprende da Il Giornale, ha approfittato della sosta effettuata a una piazzola di sosta nella zona di Ramacca per fare rifornimento di carburante. La sua fuga è però durata meno di 24 ore. I Carabinieri della compagnia di Palagonia lo hanno fermato nella campagna catanese, mentre cercava di raggiungere un parente. Non ha opposto resistenza all’arresto ed è stato ricondotto al penitenziario.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 2654 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.