Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Avvocato casertano si toglie la vita gettandosi da un ponte
Cronaca

Avvocato casertano si toglie la vita gettandosi da un ponte

Adriano Prato

Adriano Prato, un avvocato molto noto nel casertano, si è tolto la vita gettandosi da un ponte nella mattinata di martedì 21 maggio.

Succede a Capriati a Volturno, in provincia di Caserta: Adriano Prato, noto avvocato della zona, si è tolto la vita dopo un volo di diversi metri giù da Ponte Santo Spirito nella tarda mattinata di martedì 21 maggio. Il viadotto da cui si è lanciato il 53enne collega i comuni di Capriati (nel casertano) e Roccaravindola (in provincia di Isernia) lungo il confine tra Campania e Molise. Sul posto sono intervenuti rapidamente i Vigili del Fuoco per recuperare il corpo dell’uomo: le condizioni idrogeologiche della zona hanno ostacolato i soccorsi e il recupero della salma. Aperte le indagini sul caso per accertare la natura del suicidio: sul luogo presenti anche il procuratore Iannetti e i carabinieri della Compagnia di Venafro e di Monteroduni. Adriano Prato lascia una moglie e due figli. Si stringono attorno alla famiglia dopo la grave perdita anche i colleghi della redazione di Casertasera “Con lui scompare un grande professionista, l’ avvocato amico di tutti”.

Il dato sui suicidi in Molise

Un’indagine condotta nel mese di aprile ha messo in luce dati sconcertanti riguardo i casi di suicidio avvenuti in Molise.

Tre persone si sono tolte la vita a distanza di 3 giorni. Prima un ragazzo 34enne di Campobasso si era lanciato nel fiume Liscione, poi un 61enne era finito in un pozzo. Infine, il vicesindaco di un piccolo paese molisano ha scelto di farla finita senza un motivo valido. Il dato è allarmante, ma va considerato isolato: l’eccezionalità, infatti, caratterizza questi eventi. Secondo alcuni esperti potrebbe trattarsi di matrici cliniche o psichiatriche, altri invece, fanno riferimento alla mancanza di ascolto tipica della nostra società. Infine, le istituzioni dovrebbero mettere in atto programmi di prevenzione al suicidio. Tuttavia i segnali di allarme ci sono e non vanno ignorati.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Laura Pellegrini
Laura Pellegrini 257 Articoli
Classe '98, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Da sempre curiosa e attenta ai fatti di attualità, spera di costruirsi (in futuro) un nome nel giornalismo politico. L'ambizione è quella di lavorare nelle istituzioni europee, ma per ora prosegue gli studi di Comunicazione e Società all'Università di Milano.