×

Uccide il padre, i nonni di Deborah: “Picchiava nostra figlia incinta”

"Se non fosse stato ucciso avrebbe ucciso lui una delle donne della famiglia". E' questo il pensiero dei conoscenti di Deborah Sciacquatori.

Deborah Sciacquatori

“Abbiamo provato a convincere nostra figlia ad allontanarsi da lui, per il bene suo e della bambina ma lei non ha accettato: temeva infatti che il compagno potesse fare del male anche a noi, che siamo i suoi genitori” raccontano i nonni di Deborah Sciacquatori, la giovane che nella mattinata di domenica 19 maggio 2019 ha colpito e ucciso il padre violento.

La colluttazione

L’uomo, ex pugile, era rientrato per l’ennesima volta a casa ubriaco, nel suo appartamento a Monterotodo alle porte di Roma. Stando alle prime ricostruzioni, il 41enne si è quindi scagliato contro la compagna. La figlia 19enne a quel punto sarebbe intervenuta e da qui sarebbe nata una colluttazione. Si parla di un pugno, o forse di una coltellata, da parte di Deborah per difendere non solo la madre ma anche l’anziana nonna e la zia.

“Lo abbiamo subito soccorso” ricorda distrutta la ragazza, per il momento accusata di omicidio anche se la Procura è propensa a derubricare il reato in eccesso colposo di legittima difesa o forse solamente legittima difesa, il che eviterebbe alla 19enne conseguenze penali.

La giovane però al momento, come riporta Il Messaggero, è affranta solo per il fatto che il padre è morto, anche se tutte le donne componenti della famiglia confermano il fatto che l’uomo, con loro, è sempre stato violento.

“Botte anche se incinta”

Agli investigatori Antonia, la madre di Deborah, spiega: “Ricordo che, quando allattavo Deborah mi colpiva alla schiena con dei pugni“. E anche i nonni materni rivelano: “Lorenzo picchiava nostra figlia anche quando era incinta“.

In base ad alcune testimonianze raccolte da Fanpage, inoltre, anche i vicini di casa sarebbero stati preoccupati della situazione familiare in cui si trovavano le tre donne che vivevano con il 41enne. Uno di loro avrebbe infatti sottolineato: “Se non fosse stato ucciso avrebbe prima o poi ucciso lui un componente della famiglia”.


Nata a Roma, classe 1981. Ha scritto sul web per testate e blog e collabora con Notizie.it .


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Paola Marras

Nata a Roma, classe 1981. Ha scritto sul web per testate e blog e collabora con Notizie.it .

Leggi anche