Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Investita, partorisce d’urgenza: neonata è grave ma apre gli occhi
Cronaca

Investita, partorisce d’urgenza: neonata è grave ma apre gli occhi

mamma a 62 anni

Ha aperto gli occhi la piccola Sofia, nata con un parto cesareo d'urgenza dopo che la mamma 19enne è stata investita sulle strisce pedonali a Torino.

I medici e le infermiere del reparto neonatologia dell’ospedale Sant’Anna di Torino stanno facendo il possibile per cercare di salvare la vita alla piccola Sofia, nata con parto cesareo dopo che la madre, una ragazza di 19 anni, è stata investita da un’auto pirata. La situazione per la neonata è ancora molto grave, ma si spera in un miracolo.

Sofia apre gli occhi

“Ci sono due segni di miglioramento: ha aperto gli occhi e ha iniziato a succhiare. Segni minimi in una situazione critica” rivela il primario Daniele Farina, come riporta Tgcom24. “Gli organi più colpiti sono stati il cervello, che stiamo cercando di salvare, il rene, il fegato e il polmone – spiega il medico -. Si lotta minuto per minuto: un’infermiera monitora la bimba 24 ore su 24 per riuscire a farle superare la gravissima sofferenza fetale che ha avuto. Al momento è in ipotermia, una terapia che dura 72 ore. Dopo verrà sottoposta a una tac”.

“Per escludere il pericolo di vita bisogna aspettare ancora”, chiarisce quindi il primario che spiega come non sia stato il trauma subìto dalla madre ad aver leso il feto ma il fatto che a seguito dell’incidente stradale la pressione sanguigna all’interno dell’utero è diminuita e di conseguenza la bimba ha avuto una carenza di ossigeno.

L’incidente

Anche la mamma è stata ricoverata al Sant’Anna per una frattura alla base del cranio e una clavicola rotta, ancora in stato di shock per quanto accaduto.

La donna è stata travolta da un’auto mentre attraversava con il marito le strisce pedonali ad Orbassano, Torino. E’ ancora caccia all’automobilista a bordo della Fiat Stilo che ha investito la giovane mamma, poiché fuggito dopo l’impatto.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche