> > 15mila like e mi costituisco: latitante imbroglia la polizia

15mila like e mi costituisco: latitante imbroglia la polizia

schermata 2019 05 28 alle 11 18 00

Un latitante imbroglia la polizia del Connecticut promettendo di costituirsi ai 15mila like. Raggiunti i 28mila, lui scappa.

Provate a prendermi

Connecticut, dipartimento di polizia di Torrington.
Un latitante contatta la polizia su Messenger e s’accorda così: “Mi costituisco se su Facebook il vostro appello della mia cattura ottiene 15mila like.” Gli agenti ci stanno e parte la sfida sul social network: dall’appello parte un tam tam virale che porta ad aver al post più di 28mila like.
Quello che sembrerebbe una bufala, succede realmente in America.

Il latitante ha un nome e un volto: Jose Simms, 29 anni, americano, disperso da qualche parte nell’affollata New York – o almeno così si crede.

Il suo cartello “Wanted” è ben visibile in tutti i dipartimenti di polizia. Secondo quanto si legge nella pagina Facebook del distretto di Torrington, l’uomo è arrivato a contrattare un accordo con gli agenti: lui puntava a 20mila like, mentre il poliziotto che ha patteggiato con lui – il tenente Brett Johnson, ha abbassato il tiro: 10mila. Scelta la via di mezzo – 15mila like, la sfida è partita.
Nonostante le buone intenzioni degli utenti dei social però, Jose Simms ha preferito non bussare alla porta del commissariato.

La polizia non si è comunque data per vinta, facendo sapere sempre attraverso Facebook, che continuerà le ricerche. Il latitante, racconta la Cbs News nella sua versione online, ha 7 mandati di arresto per diversi capi d’accusa, tra cui delle violenze a un minore.

Jose Simms, contattato nuovamente tramite i social, ha poi commentato così: “Volevo dare loro un piccolo incentivo per tutto il duro lavoro che hanno fatto per prendermi.”