Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Milano, sta male mentre entra al seggio: è grave
Cronaca

Milano, sta male mentre entra al seggio: è grave

I sanitari hanno fatto sapere che si è trattato probabilmente di un problema di natura neurologica.

Il dramma è avvenuto alle 10.10 circa di domenica mattina, quando una donna 85enne si stava recando a votare per le europee. Mentre entrava nella scuola dove era allestito il seggio, la signora si è accasciata al suolo ed è stato necessario l’intervento del 118 che l’ha poi accompagnata in ospedale in condizioni gravissime. Il tutto è accaduto all’istituto comprensivo De Andreis di Milano. Stando alle prime informazioni, la donna, di origini italiane, è stata colta da un malore di natura neurologica. Ad allertare i soccorsi sono stati gli agenti che stavano presidiando il seggio.

Malore ai seggi

Accortisi del problema, alcuni agenti della Polizia locale hanno fatto scattare l’allarme e immediatamente è giunta sul posto un’ambulanza. La donna è stata soccorsa in loco e poi trasferita in codice rosso presso la clinica di Città Studi. Stando a quanto fanno sapere i sanitari, l’85enne avrebbe accusato un problema di natura neurologica. All’arrivo in ospedale era sveglia e vigile, ma le sue condizioni, complice anche l’età avanzata, sono considerate particolarmente delicate.

Un altro malore

Anche in Calabria, in provincia di Vibo Valentia, è accaduto un episodio simile.

Un uomo di 70 anni di Nicotera ha accusato un malore attorno alle 10 e 30 di domenica mattina, mentre si trovava al seggio elettorale per il voto europeo. I primi soccorsi gli sono stati forniti da un medico del posto, anche lui al seggio per votare, mentre i vigili urbani e i carabinieri hanno bloccato l’area e chiamato i soccorsi. Stando alle prime informazioni emerse, l’uomo sarebbe stato colto da una crisi epilettica.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche