×

Malato e invalido finisce in carcere a 81 anni, l’appello al Quirinale

Del caso di Quintino Stanchieri si starebbe occupando anche la Presidenza della Repubblica. L'imprenditore è stato condannato per bancarotta.

Quintino Stanchieri

Quintino Stanchieri, imprenditore ed ex amministratore comunale di Teramo, ha compiuto 81 anni il 14 maggio 2019. Una settimana dopo i carabinieri gli notificano l’ordine di carcerazione, sulla base di una sentenza passata in giudicato per bancarotta. Stanchieri però sarebbe malato e invalido al cento per cento.

Nonostante questo, da una settimana è recluso in una cella dell’istituto penitenziario di Castrogno. Del caso si starebbe occupando anche il Quirinale.

La condanna

Fa discutere la reclusione di Quintino Stanchieri, ex amministratore comunale di Teramo negli anni ’80 e ’90 del secolo scorso, arrestato nella quarta settimana di maggio 2019 dopo il pronunciamento della Cassazione.

L’imprenditore, 81 anni, è stato condannato infatti in via definitiva per bancarotta, a causa del fallimento di una sua impresa edile.

I giudici hanno inflitto a Stanchieri una pena complessiva di quattro anni e sette mesi a seguito della quale è stato trasferito nel carcere di Castrogno.

Il carcere

Non è solo l’età dell’ex assessore all’epoca del sindaco Pietro D’Ignazio ad aver fatto accendere la polemica riguardo la scelta detentiva in cella. Stando ai media locali, infatti, Quintino Stanchieri sarebbe malato e invalido al cento per cento tanto che, fino all’arresto, era assistito quotidianamente da una badante.

Il legale di Stanchieri ha già richiesto gli arresti domiciliari per il suo assistito, presentando la documentazione medica dell’81enne alla Corte d’Appello de L’Aquila e al giudice di sorveglianza di Pescara. Stando a quanto riporta Il Messaggero, però, il caso sarebbe stato portato anche all’attenzione della Presidenza della Repubblica.

Contents.media
Ultima ora