> > Terapie "innovative" vendute come massaggi: fisioterapista arrestato

Terapie "innovative" vendute come massaggi: fisioterapista arrestato

schermata 2019 05 28 alle 12 11 11

A Cagliari, un fisioterapista stuprava le sue pazienti con la scusa di terapie "innovative": l'uomo è stato arrestato dalla polizia.

Massaggi e terapie “innovative” che sfociavano in veri e propri atti sessuali.

Accade a Dolianova, all’interno del centro fisioterapico R.B.B. dove un fisioterapista olandese di 63 anni, dopo aver effettuato le visite mediche – senza facoltà né titolo, eseguiva massaggi e terapie che andavano ben oltre il limite della professionalità. Una volta conquistata la fiducia delle pazienti, il fisioterapista ne approfittava per compiere atti sessuali giustificandoli come “terapie innovative”.

Violenze sessuali vendute per massaggi

G.R.S. è stato arrestato per esercizio abusivo della professione al fine di commettere violenza sessuale.

Nell’indagine denominata “ManiGOLD”, i militari dell’Aliquota Operativa del Comando Compagnia di Dolianova, aiutati dal NAS di Cagliari, hanno eseguito il fermo dell’uomo disposto dal Pm Maria Virginia Boi sulle vicende a sfondo sessuali avvenute all’interno del centro fisioterapico. Dalle ricostruzioni al momento le pazienti vittime sarebbero tre, una delle quali una minorenne: da quanto si apprende i militari avrebbero ricevuto, diverse settimane fa, la segnalazione di un presunto stupro all’interno del centro da parte di una delle vittime.

Una volta avviate le indagini e gli accertamenti, i militari hanno piazzato diverse telecamere nella struttura trovando conferma nella segnalazione ricevuta.

Per evitare il ripetersi delle violenze su altre pazienti e la fuga dell’uomo dall’Italia una volta a conoscenza delle accuse, il pm Boi ha quindi disposto la reclusione presso il carcere di Uta del 63enne olandese. L’uomo si trova ora in carcere.