×

Taranto, muore il ragazzo che aveva mostrato le polveri dell’Ilva nella sua casa

Il giovane è scomparso ad appena 20 anni dopo anni di lotta contro un'incurabile malattia.

Ilva di Taranto

Il giovane Francesco Vaccaro, che aveva pubblicamente denunciato la presenza eccessiva delle polveri dell’Ilva mostrando i vetri sudici delle finestre della sua casa, si è spento a soli 20 anni dopo una lunga malattia. Il ragazzo viveva nel quartiere Tamburi, dove si trova l’ex Ilva di Taranto. Nel 2017, il ragazzo aveva pubblicato un filmato dove mostrava l’impressionante strato di polvere sulle finestre della sua abitazione. Nel video, intitolato “Wind day a Taranto”, la telecamera in soggettiva corre lungo il davanzale incrostato della finestra, per inquadrare poi la polvere nera depositata sugli infissi. La donna dietro la videocamera passa un panno sullo sporco, poi mette davanti all’obiettivo la pezza lurida. Il video, che aveva ricevuto migliaia di visualizzazioni e non era passata inosservata all’interno del consiglio comunale, era stato indirizzato al sindaco di Taranto Rinaldo Melucci e all’Assessore all’ambiente Rocco De Franchi, oltre che ad altri esponenti della giunta.

Lutto cittadino

Il primo cittadino della città ha espresso il cordoglio della giunta comunale per la scomparsa del giovane con un pubblico comunicato.

“Esprimo, anche a nome del gruppo del Pd del Comune di Taranto, le più sentite condoglianze a Donato Vaccaro e Milena Cinto, segretaria del circolo del Pd dei Tamburi, per la prematura scomparsa del figlio amatissimo Francesco, portato via da una spietata malattia” ha dichiarato Emidio Albani, capogruppo della lista del Pd del Comune di Taranto.

I funerali del giovane, amatissimo nel quartiere di Tamburi, si terranno alle ore 16:30 nella chiesa Gesù Divin Lavoratore.


Scrivi un commento

1000

Leggi anche