×

Incidente in laguna, tanti i precedenti

Le acque della laguna sono state spesso teatro di incidenti, più o meno gravi, tra imbarcazioni.

navi venezia

L’incidente avvenuto a Venezia San Basilio nella mattinata di domenica 2 giugno non ha solo riaperto il dibattito sul passaggio delle grandi navi che si inchinano a San Marco mettendo a repentaglio l’incolumità di turisti e veneziani che affollano la laguna, ma anche riportato alla memoria casi precedenti, più o meno gravi che sono avvenuti in laguna e hanno coinvolto imbarcazioni di medie-grandi dimensioni.

Le cronache infatti ricordano casi in cui navi sono rimaste in avaria nel bel mezzo della laguna o ancora peggio, casi di collisioni tra imbarcazioni.

I precedenti

Solo qualche settimana prima dello schianto tra la Msc Opera e il battello Michelangelo, il canale della Giudecca era stato teatro di un altro imprevisto legato alla presenza di una grande nave. Un imbarcazione da crociera è rimasta bloccata nel canale a causa di un’avaria.

Gli attivisti si sono fortemente indignati ed era scoppiata la polemica: “Si è sempre paventato il rischio del passaggio di queste navi nel cuore della città, ecco, questa è la dimostrazione che l’incidente sia sempre dietro l’angolo”. Nel 2018, invece, un vaporetto aveva rischiato la collisione con una nave da crociera a seguito di un’avaria che lo ha mandato fuori controllo. Se il peggio è stato congiurato è solo grazie alla prontezza degli addetti.

Il precedente di Msc

Già una nave da crociera Msc, la Preziosa, in passato si era resa protagonista di un incidente al porto di Venezia. Nell’avvicinarsi, infatti, la nave ha avuto una collisione con la banchina e ha distrutto uno dei corridoi d’imbarco utilizzati dai passeggeri. Nessuno in quell’occasione rimase ferito e la nave non riportò gravi danni. Ripartì poi nel pomeriggio per riprendere l’itinerario programmato. Nel 2013, infine, una nave da crociera si era avvicinata pericolosamente alla Riva dei Sette Martiti, scatenando il panico tra i presenti. Secondo alcuni testimoni si sarebbe trattato di un errore di manovra, anche se qualcuno lo aveva definito un “inchino”.

Il caso Concordia

In molti sul web hanno paragonato il presunto errore di manovra della Msc Opera all’errore che portò al naufragio della Costa Concordia. Vedendo l’imponente imbarcazione dirigersi pericolosamente verso la banchina, nella testa di molti sono inevitabilmente tornate le immagini del gigante del mare riverso su un fianco.

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora