> > Il sindaco Orlando prega in prima fila in occasione del Ramadan

Il sindaco Orlando prega in prima fila in occasione del Ramadan

Orlando

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, si è presentato al Foro Italico per rappresentare le istituzioni cittadine in occasione del Ramadan

Lo scorso 6 maggio il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e l’assessore alle culture, Adham Darawsha, hanno rivolto un augurio di Ramadan Kareem alla comunità musulmana della città.

“Che il sacro mese del Ramadan sia generoso per tutta la nostra comunità cittadina, all’interno della quale i cittadini musulmani sono una componente essenziale e vitale. Che questo mese di raccoglimento e preghiera sia ancora una volta affermazione della possibilità di condivisione, accoglienza, solidarietà e giustizia”, è l’augurio. Orlando rivolge un pensiero “a tutti i musulmani e in particolare ai cittadini musulmani di Palermo l’auspicio di un intenso mese di preghiera e di purificazione”.

Così ricorda Il Giornale.

A distanza di un mese, Orlando si è presentato al Foro Italico per rappresentare le istituzioni cittadine. E’ successo in occasione del Ramadan, il periodo sacro dell’Islam che celebra la rivelazione del Corano al profeta Maometto.

Orlando prega in occasione del Ramadan

Nella mattinata di martedì 4 giugno 2019 si è riunita la comunità islamica di Palermo, per due turni di preghiera per celebrare l’Eid al-Fitr, la fine del mese sacro di Ramadan.

I fedeli appartenenti alla comunità bengalese, pakistana ed egiziana della città hanno steso tappeti in un angolo della piazza per celebrare la festività. Il sindaco di Palermo ha sottolineato l’importanza “di un momento comunitario, condiviso e aperto a tutti. Un momento importante per la comunità islamica ma non “della” comunità islamica”. Quindi ha aggiunto: “Come il Natale è importante per i cristiani ma non è “dei” cristiani. La presenza di rappresentanti di diverse fedi è testimonianza del ruolo unificatore che le religioni possono avere.

Succede anche nella nostra comunità, la quale riconosce che ciascuno è individuo libero e portatore di diritti e doveri. Tutti insieme siamo comunità. Solo nella propria unità può crescere”. Così Orlano ha preso parte in prima persona alla festa di Eid al-Fitr.

L’Assessore comunale Adham Darawsha fa eco alle dichiarazioni del primo cittadino siciliano e fa sapere che: “La celebrazione aperta e condivisa di questo importante momento per la comunità islamica è ormai una normalità a Palermo.

E’ un fatto normale che questa festa sia condivisa anche con persone di fede diversa da quella islamica”. Quindi ha voluto ricordare che “a Palermo i musulmani sono accolti, sono parte viva e attiva della città e della comunità. Quindi accolgono e condividono con tutti i loro momenti di fede”.