> > I genitori Del Mastro: "Che paghi fino all'ultimo giorno la sua colpa"

I genitori Del Mastro: "Che paghi fino all'ultimo giorno la sua colpa"

sara del mastro

I genitori di Sara non intendono difendere la figlia. La loro preoccupazione più grande riguarda la nipotina di 8 anni.

Il 7 maggio scorso, a Legnano, Sara Del Mastro aveva gettato dell’acido contro l’ex fidanzato, Giuseppe Morgante: la loro relazione era durata appena 40 giorni.

A un mese dal tragico evento, i genitori hanno deciso di parlare al Corriere della Sera. Secondo il padre, la ragazza “deve pagare fino all’ultimo minuto in cella”. La mamma, invece, è preoccupata della figlia di Sara, di appena 8 anni: “Non si è preoccupata del suo futuro”.

I genitori di Sara Del Mastro

Il padre della donna è un pensionato di 65 anni; sua moglie, invece, è un impiegata di 60. I genitori non intendono giustificare il comportamento di Sara, ma ricordano i suoi problemi psicologici: “Ha fatto del male ad un’altra persona.

L’ha fatto da madre, e in ogni suo comportamento una madre deve pensare non a se stessa ma ai figli, deve pensare a quali saranno le conseguenze… Che paghi fino all’ultimo giorno la sua colpa. Fino all’ultimo minuto. Non abbiamo invocato i domiciliari e non l’abbiamo mai nemmeno ipotizzato”.

La figlia di Sara

Sara non ha pensato alle possibili conseguenze che potrebbero ricadere su sua figlia, una bambina di 8 anni.

La piccola vive con i nonni perché da quando è nata la madre non l’ha mai accudita. Il padre, invece, è praticamente sparito. “Lei odia gli uomini” hanno confessato i genitori. Nella sua ultima relazione, infatti, Sara ne ha dato la prova: il ragazzo che aveva conosciuto su un sito di incontri è diventato la sua vittima. Il Tribunale dei minori dovrà ora decidere se affidare la piccola ai nonni oppure ai servizi sociali.

Intanto, però, i genitori dichiarano:”Non vogliamo commettere il minimo errore. La piccola è seguita anche da uno psicologo, è circondata dal massimo amore”.