×

Cisterna di Latina, donna uccisa in casa davanti alla figlia

I Carabinieri hanno condotto il marito in caserma per l'interrogatorio e hanno disposto il sequestro della sua auto.

Cisterna di Latina, donna uccisa in casa
Cisterna di Latina, donna uccisa in casa

Una donna di 35 anni è stata trovata morta nella sua abitazione di via Palmarola, a Cisterna di Latina. Secondo quanto riportato dal Messaggero, la polizia sospetta che si tratti di un omicidio. Il dramma si è consumato intorno alle 9 di mattina, in una villetta in cui la vittima viveva col marito e la figlia di 11 anni.

Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118, che non hanno potuto fare altro che dichiarare il decesso. Presenti anche i Carabinieri del reparto territoriale di Aprilia, guidati dal capitano Pierluigi Mascolo. Il magistrato di turno della Procura di Latina, Andrea D’Angeli, ha disposto l’apertura di un fascicolo di indagine.

Accoltellata davanti alla figlia

Resta ancora da ricostruire l’esatta dinamica della tragedia, ma da una prima ricostruzione sembra che i sospetti siano ricaduti sul marito.

L’uomo è stato portato in caserma per l’interrogatorio e la sua auto (una Bmw station wagon nera) è stata rimossa e posta sotto sequestro dalla polizia. Secondo alcune indiscrezioni riportate dal Corriere della Sera, è possibile che la donna sia stata colpita con un’arma da taglio davanti agli occhi della figlia. Al momento le forze dell’ordine mantengono il massimo riserbo sulla vicenda.

Il precedente

Cisterna di Latina è tristemente nota per un altro episodio di violenza domestica finita in tragedia.

Si tratta del caso di Luigi Capasso, il carabiniere che ha sparato e ucciso le figlie Martina e Alessia, di 7 e 13 anni, e ferito gravemente la moglie, Antonietta Gargiulo. Dopo la sparatoria, si è barricato nell’appartamento per sfuggire alla polizia e dove si è tolto la vita utilizzando la pistola d’ordinanza.

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Lisa Pendezza

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora