Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Terrapiattisti, Agostino Favari spiega perché crede alla teoria
Cronaca

Terrapiattisti, Agostino Favari spiega perché crede alla teoria

terrapiattisti

Agostino Favari, 40 anni, ha spiegato in un'intervista all'Huffington Post le ragioni per cui crede alla teoria del complotto dei terrapiattisti.

Agostino Favari, 40 anni, è da tempo fedele alla teoria del complotto secondo cui la Terra non è sferica come vogliono farci credere. In qualità di relatore del primo convegno dei terrapiattisti in Italia, tenutosi a Palermo il 12 maggio, ha rilasciato un’intervista a Huffington Post Italia in cui elenca i motivi che lo spingono a credere a questa tesi.

Il convegno dei terrapiattisti

Al convegno dei terrapiattisti del 12 maggio a Palermo poteva prendere parte chiunque, purché pagasse una quota di partecipazione di 20 euro. Come relatori si sono recati esponenti noti nella comunità, come Albino Galuppini, che ha fatto un excursus storico sui “50 anni di inganni dello sbarco sulla Luna”, Calogero Greco che ha parlato di lacocrazia, ovvero della “vera democrazia” e Morena Morlini, che si è dedicata alle menzogne dell’astrologia. Un conferenziere in particolare si è occupato di dimostrare a tutti il pilastro su cui si basa tutta la teoria, ovvero che la Terra non è una sfera come risulta alla scienza, ma piatta.

Si tratta di Agostino Favari, laureato in ingegneria elettronica. A Palermo si è occupato della dimostrazione dell’assenza di curvatura della terra. Lui stesso ha raccontato a Huffington Post Italia: “Se effettivamente la terra è sferica, salendo in verticale ti trovi ad altezze tali che riesci a vedere una porzione della terra maggiore. Maggiore è la porzione che tu vedi, maggiore è la curvatura che puoi osservare, ammesso che ci sia. Ma così non succede: perché i presunti astronauti, che dicono di essere usciti dall’atmosfera, ci fanno vedere la fotografia di una sfera”.

L’orizzonte sempre dritto

Infatti una nozione fondamentale della teoria è che l’orizzonte rimane sempre dritto, a qualsiasi altitudine: “Immagina di salire su una montagna vicino al mare e vedrai che l’orizzonte si alza ai tuoi occhi, non lo vedi in basso. Se la terra fosse una sfera, dovresti vedere che l’orizzonte si abbassa. Quando l’orizzonte si alza all’altezza degli occhi, allora non sei su una superficie curva, ma sei su una superficie piana: sono le regole della prospettiva.

Io sono stato fino a 400 metri sul livello del mare, sulla costa nord della Sicilia, e l’orizzonte è rimasto lì, non si è abbassato”. I terrapiattisti si oppongono ai terrasfericisti, coloro che credono alla verità scientifica ufficiale e alle principali teorie che dimostrano che la Terra sia una sfera: la circumnavigazione di Magellano, l’eliocentrismo di Galileo e la relatività di Einstein.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche