×

A Milano cani e gatti viaggeranno gratis su tram e autobus

Su proposta di consiglieri di Lega e FI, sta per decadere la norma che prevede un biglietto aggiuntivo per gli animali domestici a bordo.

Cani e gatti su autobus e tram
Cani e gatti su autobus e tram

A Milano l’ATM apre le porte di autobus e tram senza bisogno di pagare il biglietto. A usufruire di questa possibilità, però, non saranno cittadini e turisti ma i loro amici a quattro zampe. Secondo quanto si apprende da Fanpage, nel capoluogo lombardo sta per decadere una norma – poco gradita e spesso poco rispettata – che prevede che il padrone di cani e gatti debba pagare un biglietto aggiuntivo per portarli a bordo, con l’eccezione di cani di piccola taglia, in determinate fasce orarie, e di quelli da accompagnamento per i non vedenti.

Animali gratis sui mezzi pubblici

Ad avanzare la proposta di modifica sono stati i consiglieri comunali Gabriele Abbiati, della Lega, e i forzisti Alessandro De Chirico e Gianluca Comazzi. Parere favorevole è stato espresso anche da Marco Granelli, assessore alla Mobilità, che l’ha definita “una svolta significativa. La giunta si è detta favorevole perché gli animali d’affezione fanno parte a tutti gli effetti delle famiglie milanesi, che ormai usano i mezzi pubblici non solo per andare al lavoro ma per vivere insieme la città”.

Bisognerà aspettare lunedì 17 giugno perché l’emendamento venga messo ai voti.

ATM, tutte le novità

Non si tratta dell’unica novità in arrivo sui trasporti pubblici milanesi. Tra le proposte discusse a Palazzo Marino ci sono anche le nuove tariffe, con l’aumento del ticket ATM da 1,50 a 2 euro, a partire dal 15 luglio. I milanesi potranno usufruire anche del biglietto breve, sia in termini di spazio (poche fermate) che di tempo, e di una sorta di abbonamento “a vita”.

Quest’ultimo sarà attivabile per un minimo di due anni e potrà essere rinnovabile per sempre, con un risparmio del 10%. Dal Regno Unito arriva la Oyster Card ricaricabile, sul modello di quella già da tempo in uso per la metropolitana e i mezzi pubblici di Londra.

Contents.media
Ultima ora