Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Padre trevigiano muore per una malattia incurabile: aveva 38 anni
Cronaca

Padre trevigiano muore per una malattia incurabile: aveva 38 anni

enrico filippetto
enrico filippetto

L'uomo è stato stroncato da una malattia incurabile. Tutto il paese sui social ha espresso cordoglio e vicinanza alla compagna del 38enne.

Enrico Filippetto era padre di una bimba di appena 9 mesi, figlio dell’assessore ai lavori pubblici del comune di Castelfranco, Roberto Filippetto. Aveva 38 anni quando è stato colpito da una malattia incurabile che lo ha portato al decesso. Tutto il paese di residenza dell’uomo è stretto nel dolore. Sui social, infatti, numerosi amici, familiari e conoscenti hanno espresso la loro vicinanza e il loro cordoglio.

Il lutto cittadino

Enrico era originario di una piccola frazione di Salvatronda, ma da anni viveva a Castelfranco, nel quartiere Risorgimento in provincia di Treviso. Colpito da una pancreatite incurabile è morto a soli 38 anni: lascia la compagna Deborah Simeoni e la piccola Adele di 9 mesi. L’uomo era un grande appassionato di sport: infatti, da alcuni anni si dedicava alla dirigenza della squadra di Salvatronda Calcio, dove aveva fatto il militante da bambino. Era un tifoso accanito dell’Inter. Laureato in Pianificazione Territoriale allo Iuav di Venezia, aveva seguito le orme del padre e si occupava dello studio di geometri Geo Service.

La scoperta della malattia

Lo scorso ottobre i medici avevano diagnosticato al giovane 38enne una malattia incurabile: la pancreatite. Purtroppo, però, le numerose cure svolte tra gli ospedali di Verona e quello di San Giacomo a Castelfranco non hanno avuto l’effetto desiderato.

Enrico ha resistito meno di un anno: è morto giovanissimo, a 38 anni, e nessuno riesce ad accettare la realtà. I funerali verranno celebrati il prossimo martedì 18 giugno: l’ultima occasione per salutare il grande Enrico.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Laura Pellegrini
Classe '98, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Da sempre curiosa e attenta ai fatti di attualità, spera di costruirsi (in futuro) un nome nel giornalismo politico. L'ambizione è quella di lavorare nelle istituzioni europee, ma per ora prosegue gli studi di Comunicazione e Società all'Università di Milano.
Contatti: Mail