×

Milano, polizia locale in lutto: morta la vigilessa Stefania

Sempre sorridente, la vigilessa si lanciava con entusiasmo nelle iniziative del suo corpo, rivendicando l'importanza delle donne tra i ghisa.

polizia locale Milano

Lacrime tra la polizia locale meneghina per la morte di Stefania, una collega di 40 anni. Il cadavere della donna è stato trovato dal compagno nel suo appartamento di Pieve Emanuele, nella provincia milanese. L’uomo, anch’egli agente della polizia locale di Milano, ha immediatamente dato l’allarme chiamando i soccorsi e le forze dell’ordine. Sul posto sono intervenuti i volontari del 118, che non hanno potuto fare altro che dichiarare il decesso della vittima. Inoltre, sono sopraggiunti sulla scena i carabinieri, che hanno raccolto i rilievi scientifici necessari alle indagini per scoprire le cause della scomparsa della vigilessa. La donna è stata ricordata sui social network come una persona solare e disponibile, impegnata nella valorizzazione della presenza di donne in divisa.

La tragedia

Molto conosciuta tra i colleghi, la 40enne prestava servizio nella centrale operativa di piazzale Beccaria a Milano, che si occupa delle emergenze e delle pattuglie in strada.

La tragica morte della stimata vigilessa è stata subito annunciata da colleghi e amici sui profili Facebook e sulle pagine social dedicate al ricordo degli agenti deceduti. “Ciao gentilissima collega” scrive un ghisa, allegando una foto del simbolo della locale listato a lutto e manifestando il cordoglio della polizia. E ancora: “Eri unica Stefania, ci mancherai moltissimo”, seguito da un messaggio altrettanto commovente “Ciao Stefania, splendida ragazza”. Lunga la lista di addii commossi di conoscenti e agenti: “Riposa in pace grande donna”, poi “La tua splendida voce e la tua gentilezza in centrale non la dimenticherò mai”.


Leggi anche