Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Crotone, disabile trovato morto legato al letto della clinica
Cronaca

Crotone, disabile trovato morto legato al letto della clinica

Un uomo disabile è stato ritrovato senza vita legato al letto della clinica che lo ospitava a Crotone.

Mercoledì 19 Giugno 2019 a Cotronei, in provincia di Crotone, un uomo disabile è stato ritrovato senza vita tra il letto e il pavimento, sorretto dalle sue fasce di contenzione.

La ricostruzione

Il personale della clinica privata di Cotronei ha aperto la porta del paziente trovandosi davanti ad una scena surreale. Il primo pensiero è stato quello di allertare le forze dell’ordine che si sono precipitate sul posto. I primi ad intervenire sono stati i carabinieri della Compagnia di Petilia Policastro che hanno effettuato i primi accertamenti sul posto. La morte, riferiscono i militari, sarebbe da attribuirsi quasi senza dubbio alla “asfissia da impiccamento incompleto“.

L’indagine

La salma dell’uomo è ora a disposizione del Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Crotone per l’eventuale esame autoptico. Non si esclude per ora nessuna pista.

Casi simili

Nel 2013 ci fu un caso simile a Tirano, in Lombardia. Un uomo disabile di 32 anni fu trovato morto, legato al letto della clinica che lo ospitava.

In quell’occasione fecero discutere le accuse mosse contro la clinica ma soprattutto le parole del direttore che vedendosi accusato per i metodi rispose così alle provocazioni: “Innanzitutto trovo orribile l’espressione legato al letto. Il termine è fuorviante e lesivo per la dignità della persona diversamente abile. I pazienti vengono contenuti e non legati. Noi non abbiamo mai legato nessuno, ma usiamo strumenti autorizzati e omologati per salvaguardare la salute degli stessi ospiti. Era contenuto certo. Ma sono misure di protezione e tutela

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche