×

Donna 74enne muore fulminata mentre innaffia le piante nel padovano

La 74enne Linda Facchin avrebbe toccato un filo scoperto del motore della pompa dell'acqua, causando un corto circuito che l'ha fulminata uccidendola.

ambulanza-padova

Tragico incidente quello avvenuto lunedì 17 giugno a Tombolo, in provincia di Padova. Una 74enne ha perso la vita dopo essere rimasta fulminata nel giardino della sua abitazione. La donna, Linda Facchin, stava innaffiando le piante del cortile quando ha inavvertitamente toccato un filo elettrico scoperto del motorino che aziona la pompa dell’acqua.

Il corpo è stato rivenuto dal figlio verso le ore 13, quando ormai per la donna non c’era più niente da fare.

Un corto circuito all’origine di tutto

Stando alla ricostruzione effettuata dagli uomini delle Forze dell’Ordine, la corrente elettrica sprigionatasi dal filo scoperto avrebbe investito la Facchin a causa di un corto circuito. A fare da conduttore sarebbero state infatti sia l’acqua con cui la donna stava bagnando le piante, sia la rete da pollaio a cui sì è aggrappata nel momento in cui la scossa l’ha attraversata.

La stessa rete metallica a cui è stata trovata attaccata quando il figlio primogenito è rincasato nell’abitazione intorno alle ore 13. Non vedendola in casa infatti, l’uomo ha cercato la madre nel giardino dov’era solita prendersi cura delle piante e delle galline. Da li, la tragica scoperta del corpo della donna ormai privo di vita.

Le indagini dei Carabinieri

Una volta giunti sul posto, gli uomini del Servizio di Urgenza ed Emergenza Medica di Padova non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della donna.

Nel frattempo i Carabinieri hanno provveduto ad analizzare la scena in modo da poter chiarire l’esatta dinamica dell’incidente e soprattutto l’ora del decesso.

La magistratura ha al momento predisposto il trasferimento della salma della donna presso l’obitorio di Cittadella, dove rimane a disposizione dei familiari. Linda Facchin, che avrebbe compiuto 74 anni il prossimo luglio, era vedova e spesso usciva nel suo giardino per innaffiare le piante.

Contents.media
Ultima ora