Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Milano propone la “tessera di cittadinanza” per denunciare illegalità
Cronaca

Milano propone la “tessera di cittadinanza” per denunciare illegalità

carta di identità

Due consiglieri del Municipio 1 di Milano hanno lanciato una proposta innovativa e interessante che si adegua alle nuove tecnologie.

Il Municipio 1 di Milano lancia una proposta insolita e curiosa: la tessera di cittadinanza digitale. Attraverso questo documento i cittadini potranno segnalare degrado, illegalità e vandalismo. In cambio potranno accumulare crediti da spendere in servizi di vario genere. La nuova proposta, inoltre, arriva dai consiglieri del Municipio 1 di Milano. La mozione è partita da Giampaolo Giorgio Berni Ferretti, responsabile di Forza Italia nel Municipio 1, e Marco Zazza. Vediamo in che cosa consiste.

Le funzionalità

L’idea dei due consiglieri prevede l’istituzione di una tessera innovativa che permetta ai cittadini di segnalare zone in degrado, episodi di vandalismo, violazioni al decoro urbano. Inoltre, si potranno denunciare gli oggetti smarriti o ritrovati, il malfunzionamento dei servizi pubblici e l’illegalità. Con la nuova tessera di cittadinanza digitale i cittadini potranno segnalare eventuali malfunzionamenti della pubblica illuminazione o ritardi dei mezzi di trasporto pubblico. Potranno, infine, denunciare i rifiuti non ritirati o le buche sulla strada, i venditori abusivi, gli atti di vandalismo di cui sono testimoni e molte altre cose.

Il credito digitale

Attraverso le segnalazioni, inoltre, i cittadini guadagneranno crediti di cittadinanza da spendere in servizi pubblici.

Ad esempio il noleggio di biciclette o automobili, l’ingresso a teatri o cinema convenzionati e l’abbonamento al trasporto pubblico. Più illegalità verranno denunciate, maggiori saranno i crediti acquisiti. Infine, la card sulla quale verrebbero accreditati i vantaggi potrebbe essere la tessera per i mezzi pubblici o la stessa carta di identità digitale.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Laura Pellegrini
Classe '98, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Da sempre curiosa e attenta ai fatti di attualità, spera di costruirsi (in futuro) un nome nel giornalismo politico. L'ambizione è quella di lavorare nelle istituzioni europee, ma per ora prosegue gli studi di Comunicazione e Società all'Università di Milano.
Contatti: Mail