×

Mondello, incendio nella riserva: panico tra i residenti

Nel pomeriggio di venerdì 28 giugno nel cielo di Mondello si è alzata una densa colonna di fumo. Centralino dei vigili del fuoco preso d'assalto.

incendio mondello

Un incendio è divampato alla riserva di Capo Gallo nel pomeriggio di venerdì 28 giugno. Il centralino dei vigili del fuoco è stato letteralmente peso d’assalto dalle decine di telefonate di cittadini preoccupati nel vedere le fiamme alzarsi nel cielo di Mondello, in un momento in cui la zona è affollata di turisti giunti per trascorrere le vacanze estive.

In pochi minuti si è creata infatti una densa nube di fumo che ha allarmato tutti. I pompieri con i forestali sono intervenuti, ma al momento non si sarebbe resa necessaria l’evacuazione delle aree vicine alla zona colpita dall’incendio. Intervenuto anche un canaidair che ha sorvolato la zona per circoscrivere le fiamme. Una volta domato l’incendio, le autorità preposte dovranno stabilire cosa ha scatenato l’incendio.

Paura tra residenti e turisti

La zona interessata dalle fiamme è vicinissima al paese di Mondello, scelto come meta per le vacanze estive da molti turisti. Proprio questa densità di popolazione non ha fatto altro che accrescere la situazione di panico che si è creata in paese nel vedere la colonna di fumo alzarsi nel cielo. I primi ad accorgersi di quanto stava accadendo sono stati i residenti delle villette adiacenti la riserva e i bagnanti, che dalla spiaggia hanno notato subito che qualcosa non andava.

Tanti i commenti sui social: “Sta bruciando tutto rapidamente”.

Ignota la causa

Al momento vigili del fuoco e forestali sono al lavoro per spegnere l’incendio che si è propagato velocemente, e chi ha assistito al rogo sta già avanzando le prime ipotesi su cosa abbia potuto scatenare le fiamme. Secondo quanto scritto su alcuni gruppi Facebook, ad innescare l’incendio potrebbe essere stato qualcuno che ha dato fuoco ad alcune sterpaglie in giardino.

Quest’ultimo non sarebbe però riuscito a tenere sotto controllo le fiamme, che si sarebbero propagate su tutta la montagna di Mondello.

Contents.media
Ultima ora