×

Milano, ragazza sulla carrozzina derubata da due disabili

Alla stazione centrale di Milano, una ragazza in carrozzina è stata aggredita e derubata da due clochard, entrambi mutilati.

polizia treno

Una ragazza di 19 anni costretta sulla sedia a rotelle è stata aggredita e derubata. I colpevoli sono due clochard, entrambi mutilati. E’ successo giovedì 27 giugno verso le cinque di pomeriggio alla Stazione Centrale di Milano, dove tutti e tre vivono.

Aggredita da due senzatetto

La giovane vittima è una 19enne di origine rumena che non ha una casa e vive alla Stazione centrale di Milano. Giovedì 27 giugno 2019 verso le cinque di pomeriggio tra la Galleria delle Carrozze e piazza Luigi di Savoia, la polizia ha visto la 19enne buttata terra mentre piangeva disperata. Dopo averle parlato, gli agenti hanno scoperto che una coppia di senzatetto, che lei conosce molto bene perché anche loro gravitano intorno alla Stazione, l’aveva aggredita. Un uomo e una donna, il primo senza una mano, la seconda senza una gamba, si sono avvicinati alla ragazza e l’hanno spinta a terra e, approfittando delle sue incapacità.

I due senzatetto poi hanno sottratto tutti i soldi che la donna aveva, circa 300 euro in contanti. La ragazza non è rimasta ferita. Inoltre ha rifiutato di andare in ospedale per gli accertamenti sul suo stato di salute. L’aggressione invece ha danneggiato la sua carrozzina perché i due delinquenti che l’hanno buttata a terra hanno rotto una ruota. Le forze dell’ordine hanno iniziato le indagini per identificare i due responsabili dell’attacco. Secondo gli agenti, non dovrebbe essere troppo complicato ritrovarli, visto che la vittima già li conosce e entrambi vivono alla Stazione Centrale di Milano.

Nata a Cagliari, classe 2000, frequenta l'Università Bocconi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per l'Unione Sarda.


Contatti:

Contatti:
Francesca Sofia Cocco

Nata a Cagliari, classe 2000, frequenta l'Università Bocconi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per l'Unione Sarda.

Leggi anche