×

Verona, bimba nata morta forse a causa di un’anestesia sulla mamma

La madre della piccola aveva subito un'anestesia per la pulizia del dente del giudizio che causava dolore. Per la neonata è stata letale.

ospedale legnago
ospedale legnago

Le forze dell’ordine stanno indagando sulla morte di una neonata nel veronese. La mamma si trovava al settimo mese di gravidanza e pochi giorni prima aveva ricevuto un’anestesia per un intervento dentistico. Finito il trattamento, però, la donna aveva cominciato a lamentare delle fitte alla pancia e al ventre con delle contrazioni. I medi, quindi, hanno indotto il parto, ma la piccola Delia è nata morta. La procura di Rovigo ha aperto un’indagine.

L’anestesia letale

Il quotidiano locale veronese L’Arena racconta una storia tragica e incredibile. La protagonista è una futura mamma di Villa D’Adige, in provincia di Rovigo. Infatti, qualche giorno fa era stata sottoposta a un intervento dentistico che richiedeva un’anestesia. La donna aveva seri disturbi al dente del giudizio ma visto lo stato di gravidanza i medici non hanno potuto estrarlo.

L’ospedale di Legnago, dunque, avrebbe optato per una pulizia presso l’ambulatorio di Odontostomatologia. Dopo le operazioni al dente del giudizio, però, la signora di origine romena ha avvertito alcuni dolori al ventre. La piccola Delia che si trovava nel pancione della mamma ormai da sette mesi è stata portata alla luce, ma purtroppo non ce l’ha fatta.

La denuncia

Secondo la denuncia effettuata dai genitori, la piccola potrebbe essere morta a causa dell’anestesia praticata sulla donna di 31 anni. infatti, da quanto si evince nel racconto dei genitori, la futura mamma avrebbe avvertito i dolori soltanto dopo le operazioni al dente del giudizio. Con numerose fitte al ventre sarebbe quindi stata trasferita nel reparto di Ostetricia, dove con il parto indotto la piccola Delia è nata.

Purtroppo, però, per la piccola non c’è stato nulla da fare. La magistratura, infine, ha deciso di eseguire un’autopsia sul corpo della bimba per capire le cause della morte.


Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.


Contatti:

Contatti:
Laura Pellegrini

Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.

Leggi anche