×

Morgan è deluso: dopo lo sfratto il cantante non tornerà più a Monza

Morgan è amareggiato. Dopo lo sfratto subito il mese scorso, l'artista ha precisato che non tornerà più a Monza

morgan monza

E’ un crescendo la delusione che Marco Castoldi -il famoso Morgan dei grandi Bluvertigo- continua a provare dopo lo sfratto dalla sua villetta in Via Adamello a Monza verificatosi lo scorso 25 giugno 2019. Il cantante e musicista italiano è deciso a non voler più mettere piede nella sua città d’origine in quanto è stata lei per prima a voltargli le spalle: la sua culla d’arte e musa ispiratrice è diventata una sorta di nemica che adesso l’artista stesso disprezza.

Dopo essere stata pignorata, la sua abitazione è stata venduta all’asta. Morgan ha espresso il suo rammarico anche nei confronti del sindaco Dario Allevi, l’uomo che riteneva innanzitutto un amico e che gli ha negato sostegno.

Sgarbi, un paladino per Morgan

Vittorio Sgarbi, noto critico d’arte italiano, si sta invece impegnando tantissimo nel tentativo di tutelare quella sorta di patrimonio umano che è Morgan. Sindaco della cittadina di Sutri in provincia di Viterbo, Vittorio Sgarbi aveva fatto proposta per ospitare il nomade artista al secondo piano di Palazzo Savorelli -decisione però respinta dal consiglio comunale della stessa cittadina.

“Purtroppo sono prevalsi pregiudizi e ignoranza. Non si trattava di dare una casa a Morgan dove dormire o mangiare, ma di ospitare il suo studio-museo, cioè strumenti musicali, dischi, libri, spartiti musicali, cimeli della storia del rock, opere d’arte” ha chiarito, se pur con amarezza, Sgarbi.

Ma il critico d’arte è un battagliero e ha precisato che un posto per Morgan, se non a Sutri, ci sarà comunque, nelle vicinanze -probabilmente a Nepi, dove nessuno ha espresso disaccordi.

Marco Castoldi preferisce insomma “l’auto esilio”: il cantante è certo di non voler più tornare a Monza, la sua città d’origine. L’artista è inoltre più che mai convinto a presentare relazione al ministro dei Beni Culturali in modo che quest’ultimo possa pronunciarsi e fare chiarezza sul ruolo degli artisti nel contesto sociale.

Contents.media
Ultima ora