Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Massacrato di botte e bruciato dopo una violenta lite: gravissimo
Cronaca

Massacrato di botte e bruciato dopo una violenta lite: gravissimo

ambulanza
ambulanza

Il 42enne di origine romena è stato trovato da un macchinista in servizio. L'uomo è stato massacrato di botte e bruciato dopo una violenta lite.

Nella stazione di Villafranca di Verona un romeno di 42 anni è stato massacrato di botte. Dopo il violento pestaggio, inoltre, l’uomo è stato bruciato vivo: ora si trova in fin di vita. A lanciare l’allarme è stato un macchinista che si stava recando al lavoro la mattina di lunedì 8 luglio. Il lavoratore avrebbe avvistato un uomo accasciato sulla banchina vicino ai binari. Il 42enne di origine romena si trova ora all’ospedale di Borgo Trento presso il Centro ustioni. Le dinamiche dell’incidente non sono ancora chiare, ma la polizia scientifica e la squadra mobile stanno vagliando le immagini delle telecamere di sicurezza.

Massacrato e bruciato

La mattina di lunedì 8 luglio un macchinista di un treno presso la stazione di Villafranca di Verona ha notato una figura sulla banchina. Avvicinandosi, però ha scoperto il corpo di un uomo accanto al binario privo di conoscenza. Una volta allertati i soccorsi, i carabinieri sono giunti sul posto.

Secondo le prime ricostruzioni e grazie alle telecamere di sicurezza, sembra che nella notte sia avvenuto un pestaggio. Dopo il violento scontro fisico, però, il 42enne di origini romene sarebbe stato dato alle fiamme. I sanitari del 118 hanno trasportato il corpo esanime dell’uomo al centro ustioni dell’ospedale di Borgo Trento, nel veronese. Per la vittima si tratta di una lotta tra la vita e la morte: le sue condizioni sono gravissime. La Polizia scientifica e la Squadra mobile di Verona stanno effettuando gli opportuni rilievi per accertare le cause dell’incidente e le dinamiche.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Laura Pellegrini
Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.