Bambino scomparso tra Salerno e Avellino: l’appello della zia
Cronaca

Bambino scomparso tra Salerno e Avellino: l’appello della zia

Bambino scomparso tra Salerno e Avellino
Bambino scomparso tra Salerno e Avellino

La madre del bambino, una donna di origine marocchina, si sarebbe allontanata da casa insieme al neonato.

Si è rivolta a Facebook per lanciare un appello per un bambino di 8 mesi, scomparso nel nulla tra Salerno e Avellino. A dare l’allarme è stata la zia del neonato, secondo la quale la madre del piccolo, una donna di nome Safia e di nazionalità marocchina, si sarebbe allontanata da casa in segreto, portando con sé anche il figlio. “Aiutatemi, mio nipote di 8 mesi è scomparso. Urgente, chiedo aiuto”, si legge nel post.

Bambino scomparso a Salerno, la polizia indaga

Il bambino è comparso intorno alle ore 17.30 di giovedì 4 luglio e da quel giorno non si hanno più notizie né di lui né della madre. Sul caso indagano i Carabinieri della compagnia di Monforte Irpino. La zia ha specificato che, a partire dal giorno della scomparsa, la madre “ha spento i telefonini e noi familiari non abbiamo notizie di dove abbia portato il bambino. Ci preoccupa sapere come sta e con chi è. Pertanto, chiunque può darci notizie del piccolo, per cortesia mi contatti immediatamente, oppure avvisi le forze dell’ordine”.

Al primo post ne sono seguiti altri, in cui la donna ha rinnovato l’appello.

Gli inquirenti incaricati di seguire il caso hanno scelto di mantenere il massimo riserbo. Al momento i Carabinieri non hanno rilasciato alcuna dichiarazione di conferma né smentita della scomparsa del bambino. Secondo Ottopagine, gli agenti hanno segnalato l’episodio alla Procura di Avellino, chiedendo di verificare la veridicità delle parole della donna.

Bambino scomparso trovato morto

Si è invece conclusa tragicamente la storia del piccolo Sarbesh Gurung, un bambino scomparso in Texas il 3 luglio e ritrovato senza vita il giorno successivo. Il corpo esanime del piccolo è stato rinvenuto nell’auto di un vicino di casa, un Suv dai vetri oscurati. Le autorità giudiziarie hanno disposto l’esecuzione dell’autopsia per risalire alle cause della morte.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Classe 1994, nata e cresciuta in provincia di Monza e Brianza. Dopo il diploma di liceo classico mi sono laureata a pieni voti in "Lettere moderne" presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ho conseguito la laurea magistrale in "Lettere moderne", con 110 e lode, presso l’Università degli Studi di Milano. Durante il mio percorso accademico, mi sono avvicinata al mondo del giornalismo attraverso il team di Notizie.it, passando da un iniziale stage curriculare a una collaborazione, fino a entrare a far parte della redazione. Ho collaborato con la rivista cartacea Viaggiare con gusto per la pubblicazione dell’articolo Viaggio in Puglia, nell’aprile 2019.