Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Pescara, lite nel parcheggio culmina in tragedia: muore un 56enne
Cronaca

Pescara, lite nel parcheggio culmina in tragedia: muore un 56enne

lite parcheggio
lite parcheggio

I due hanno scatenato una lite nel parcheggio per questioni di viabilità. Il giovane, però, ha perso la pazienza e si è scagliato contro il 56enne.

In un parcheggio nei pressi di Pescara, in Abruzzo, un uomo di 56 anni è morto in seguito a una lite. I carabinieri stanno cercando in queste ore il fuggitivo che secondo le prime informazioni viaggerebbe a bordo di un Suv chiaro. I due non hanno inteso i gesti reciproci: infatti, il clacson ha infastidito il 30enne che si è scagliato sull’uomo più anziano. Non appena scattato l’allarme, inoltre, sul posto sono giunti i medici del 118 che hanno tentato invano di salvare la vittima. La procura, infine, ha aperto un’inchiesta per omicidio preterintenzionale.

La lite nel parcheggio

Secondo alcune ricostruzioni riportate sul sito Il Centro, un uomo sulla trentina, con i capelli lunghi stava effettuando una manovra di parcheggio con una Renegade. Quando si è apprestato a far la retromarcia, però, il conducente dell’auto che si trovava dietro la Renegade ha iniziato a suonare il clacson probabilmente per avvisare della presenza ed evitare uno scontro.

Purtroppo, però, il gesto è stato male interpretato e ha scatenato una lite fra conducenti. A quel punto quindi l’uomo di 30 anni si è scagliato contro l’anziano e dopo aver imprecato a parole è passato alla violenza fisica. La colluttazione è avvenuta ai danni dell’anziano. i passanti in viale della Pineta hanno tentato di dividere i due uomini, ma senza successo. Infine, quando il 56enne stava tornando a recuperare l’auto nel parcheggio, è improvvisamente caduto a terra. per lui i soccorsi non sono serviti a nulla: è morto sul colpo.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Laura Pellegrini
Classe '98, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Da sempre curiosa e attenta ai fatti di attualità, spera di costruirsi (in futuro) un nome nel giornalismo politico. L'ambizione è quella di lavorare nelle istituzioni europee, ma per ora prosegue gli studi di Comunicazione e Società all'Università di Milano.
Contatti: Mail