×

Papa Francesco insultato su Twitter: difende gli immigrati

Parole offensive nei confronti del Pontefice che si rivolge ai fedeli in difesa degli immigrati. Aggredito verbalmente su Twitter

papa francesco

Non tutti riservano delle belle parole nei confronti di Papa Francesco. Il Pontefice si schiera dalla parte dei migranti e diffonde il messaggio affinché vengano considerati e trattati come degli esseri umani. Il popolo social non ha certo voluto ignorare tale richiesta, dicendo la sua senza tralasciare toni accesi, provocatori e offensivi. Su Twitter sono centinaia i commenti contro Papa Francesco, e sono di una cattiveria sul serio quasi disumana: dopo tutto il Pontefice ha soltanto voluto esortare i suoi fedeli a guardare agli immigrati come gente comune e non come a qualcosa di diverso.

Papa Francesco insultato su Twitter: le offese

Sono schiette e sboccate le parole che si leggono su Twitter da parte di alcuni utenti che volgono contro Papa Francesco. C’è chi dice addirittura che vedere la faccia del Pontefice gli dia fastidio.

Altri dicono di non poterne più, altri ancora minacciano di prenderlo a calci fino a farlo arrivare ad Avignone. Poi c’è chi si lamenta e che esorta Papa Francesco a prestare sostegno ai terremotati, a Vincent Lambert, il tetraplegico in stato vegetativo morto nella giornata di giovedì 11 luglio 2019, ai bambini oltraggiati e alle famiglie che sono state distrutte a Bibbiano. Tante altre cause insomma fuorché gli immigrati.

Papa Francesco è stato vittima di una nient’affatto indifferente aggressione verbale che è scaturita dal social network Twitter dove chiunque, purché con caratteri limitati, è libero di poter dire la sua. Ed è purtroppo libero anche di offendere proprio come hanno fatto parecchi utenti.

Nata a Trinitapoli (BAT), classe 1994, è laureta in "Comunicazione, media e pubblicità" presso la IULM. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Giorgia Giuliano

Nata a Trinitapoli (BAT), classe 1994, è laureta in "Comunicazione, media e pubblicità" presso la IULM. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche