×

Vedova nera morde 50enne a Barletta, salvato grazie all’antidoto

L'uomo era stato morso da una malmignatta, ragno appartenente alla famiglia delle vedove nere, e le sue condizioni erano divenute subito critiche.

ragno

Sono stati attimi di panico quelli vissuti nel pomeriggio di domenica 14 luglio da un 50enne di Barletta. L’uomo era stato infatti morso da una malmignatta, un ragno noto anche col nome di vedova nera mediterranea, ed in poche ore le sue condizioni di salute erano divenute critiche. Ricoverato presso l’ospedale di Barletta, l’uomo è riuscito a salvarsi grazie alla tempestiva somministrazione dell’antidoto. L’episodio è avvenuto negli arenili alla periferia di Margherita di Savoia, mentre l’uomo stava lavorando.

L’incontro con il ragno

Il 50enne stava eseguendo dei lavori nel proprio giardino quando è stato morso ad una gamba dall’aracnide. Subito dopo il morso, l’uomo ha iniziato a soffrire di convulsioni, dolori articolari, muscolari, addominali e di eccessiva sudorazione. Sintomi che hanno richiesto l’immediato ricovero presso l’Ospedale di Barletta, dove le sue condizioni sono presto divenute critiche.

Una volta accertato che si trattasse del morso di una malmignatta, i sanitari hanno subito allertato il Centro Nazionale Antiveleni di Pavia.

Partito con un volo di linea, l’antidoto è giunto in poche ore da Milano a Barletta ed è stato subito inoculato all’uomo. Dopo circa 40 minuti, il paziente è stato stabilizzato e al momento non è in pericolo di vita.

La malmignatta in Italia

I ragni della specie Latrodectus tredecimguttatus, meglio nota come malmignatta o vedova nera mediterranea, sono distribuiti in tutto il bacino del Mediterraneo e in Italia nelle regioni di Liguria, Toscana, Lazio, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia, Puglia e Sardegna. Pur essendo il suo veleno meno letale rispetto a quello della sua controparte americana – la vedova nera – esso rimane comunque potenzialmente mortale in soggetti a rischio come bambini, anziani e adulti debilitati o allergici.

Il corpo della malmignatta può raggiungere i 15 millimetri di lunghezza ed è caratterizzato dalla presenza di 13 macchie rosse sull’addome.

Un avvertimento per i potenziali predatori.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche