×

Femminicidio Savona, Massari si costituisce. “Non mi pento”

Si è recato davanti al carcere di Sanremo e ha sparato tre colpi per farsi notare. Domenico Massari, dopo aver ucciso la moglie ed essere scappato, si è consegnato agli agenti nella notte.

Domenico Massari e Deborah Ballesio

Ha sparato tre colpi di pistola per farsi notare e, raggiunto dagli agenti, si è costituito. Così Domenico Massari, l’uomo che nella notte di sabato ha ucciso l’ex moglie, si è consegnato da solo al carcere di Sanremo.

Massari: “Non sono pentito, mi dispiace solo per le vittime innocenti”

Finisce qui la fuga di Domenico Massari che, dopo aver sparato tre colpi di pistola alla ex moglie, aveva fatto perdere le proprie tracce. L’uomo si è presentato davanti al carcere di Sanremo, ha premuto il grilletto tre volte e si è consegnato agli agenti. “Non sono pentito, mi dispiace solo per le vittime innocenti”, avrebbe dichiarato. Ha inoltre aggiunto: “Vi conosco”.

Massari infatti aveva già scontato una pena di due anni per aver dato fuoco all’appartamento e al locale della stessa donna che ha ucciso.

I contrasti in famiglia erano iniziati nel 2015, non solo per ragioni sentimentali ma anche economiche. Dopo aver subito sopraffazioni, violenze e cattiverie, la donna ha provato a dimenticarlo del tutto.

Ma lui, incapace di accettarlo, ha deciso di ritornare. E al grido di “Ti ricordi di me?” le ha sparato mentre si esibiva durante un karaoke sul lungomare savonese. Dei sei colpi di pistola, solo tre hanno raggiunto la donna. Gli altri hanno ferito tre persone che si trovavano nel locale.

L’uomo si trova ora in stato di fermo, in attesa dell’interrogatorio del pm. Non vuole avvocati, è consapevole di ciò che ha fatto e gli basta quello d’ufficio. Non sembra per nulla deciso a pentirsi.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche